Jump to content

didò

Members
  • Posts

    9,167
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Everything posted by didò

  1. Bellissimo, prima di vedere questa meravigliosa foto, nemmeno sapevo che esistesse il Fistione Turco
  2. Come già detto agli amici veronesi che credo saranno al raduno, dovrò rinunciare ad essere con voi...peccato speravo la data fosse diversa perché proprio quel we mi sarebbe stato impossibile. Sarà per la prossima un abbraccio a tutti. :-)
  3. Siete mitici...!!!! Chi vi ferma voi...? Un abbraccio
  4. Avete già aperto la nuova stagione...!!! Comlimenti e buon appetito...!!!!
  5. Bellissima storia, un salvataggio incredibile e commovente. In effetti ci sarebbe da sperare che anche tanti esseri umani fossero oggetto di attenzioni così ammirevoli.
  6. Grande Antonio...!!! Anch'io sto sfamando un pò di volatili sti giorni di neve...metto i pezzettini di pane sulla neve ma quel grandissimo farabutto di Jack o me li spaventa o peggio va a magiare le briciole di pane...
  7. Torna in quei posti, lui ti accompagnerà sempre... Un abbraccio
  8. Azz Angelo che bello...il picchio rosso...? Manco l'avevo mai sentito nominare... Bellissima immagine, ormai sei un fuoriclasse del "cannone"
  9. Fantastico vedere un proprio figlio che condivide i Ns hobbies L'anno passato porta Alice ad una "gara di pesca" per così dire per bimbi delle elementari...si divertì come una pazza...ho faticato a convincerla di rilasciare i pesci ma poi ha capito che è giusto così
  10. Eccomiiiiiiii Giacomoooooo....!!!! Presente, anzi presentissimo...!!! Anche Piero ci sarà...!!!
  11. miiiiiiiiiii....che bocciolotto...!!! Non fateci veder ste robe che noi abbiamo ormai chiuso bottega da un mese e mezzo
  12. Bellissime immagini davvero; quella della goccia d'acqua veramente uber alles Ma ci sono ancora mocciconi al primo dicembre...?
  13. Tra Modena e Reggio Emilia c'ero ieri..aver avuto indicazioni più precise andavo a collaudare il menù...per APB qualche sacrificio lo si fa volentieri...!!
  14. Carletto sei un grande...!!! Il mottarozzo della pulitura del Gava... :biggrin:
  15. Ciao Giacomo...!!! Innanzitutto foto da sballo come sempre... Ricordo di aver trovato il medesimo fungo in una pineta costiera ed approfondii un pò la questione...T. caligatum, T nauseosum, T. matsutake. Se non erro attualmente si tende a considerarle 2 specie distinte sebbene assai "imparentate" ossia Tricholoma caligatum e Tricholoma nauseosum (sinonimo tricholoma matsutake). Il Tricholoma caligatum che è quello che meravigliosamente fotografato tu, si trova appunto nelle pinete specie costiere, spessissimo con corbezzolo, ed è un fungo che organoletticamente ha strane connotazioni: talora amarognolo e sgradevole (praticamente immangiabile) altre volte dolce e gradevole ed apprezzato commestibile. In Salento e sul Vesuvio di regola è molto dolce, in Liguria e Toscana spessissimo amaro ed immangiabile, dipende dal substrato in cui cresce. Tipicamente mostra quelle placche bruno nerastre sul gambo simili a quelle del cappello. Il Tricholoma nauseosum invece è sinonimo del Tricholoma matsutake, pregiatissimo, richiestissimo e costosissimo in Japan (contenti loro...). E' fungo molto simile ma distinto dal precedente, con carattiristiche distinte dal precedente. Le placche non sono mai così marcate, e di regola più piccine. Interessante è la distribuzione topografica delle 2 specie: il T caligatum tipicamente nasce a sud delle alpi, il nauseosum a Nord delle stesse. Il caligatum è segnalato in tutte le zone costiere di Italia, Francia e Spagna, il nauseosum viceversa è stato sporadicamente segnalato in pinete del Ticino e del Trentino (come apice meridionale di crescita) mentre è comune in nord europa, scandinavia in particolare.
  16. In Sicilia sapevo era piovuto molto bene ed infatti.... Complimenti...!!! Adesso aspettiamo Salvuzzo....
  17. Come anticipato sabato ad Enzo (Full) purtroppo quest'anno mi si sino combinati una serie di impegni di lavoro per cui il venerdì e sabato sono via Purtroppo il Raduno è caduto giusto quel WE...e vabbè...vi penserò e vi invidierò...molto... Beh per fortuna che li si mangia malissimo... Un abbraccio a tutti e aspetto con ansia le foto...
  18. Bellissime riflessioni Alberto, bellissime emozioni che hai condiviso con noi attraverso immagini stupende. La Scozia, come l'Irlanda, sono per chi ha come noi amore per la Natura, un vero Eden. Ci andai oltre vent'anni fa non vedo l'ora di tornarci...vorrà dire che ti chiederò consigli...
  19. Ciao Giorgio, bellissime scorribeande vedo, peccato non esser stato con voi... Mi raccomando Piero tienimelo calmo, mettigli del sonnifero nella borraccia, del Lexotan nel caffè, fai qualcosa perchè non lo si tiene più Vabbè deve recuperare le uscite forzatamente perse l'anno passato, ma quest'anno è scatenato... Dai che va bene così, vogliamo vederlo sempre adrenalinico... :wink:
  20. Preciserei sempre...non velenoso, ma velenoso mortale. Con tutti i funghi buoni che ci sono, vale la pena rischiare...? Eppure c'è chi raccoglie e consuma dopo drastici trattamenti (salamoia, aceto, bollitura, rimozione della cuticola) anche funghi acclaratamente tossico come Amanita muscaria e Boletus satanas...è veramente non da incoscienti ma da deficienti, non trovo altre parole. Io a quest'ultimi che raccolgono e consumano funghi tossici a loro dire resi inerti da queste particolari procedure, semplicemente farei pagare per intero le spese sanitarie una volta che s'intossicano.
  21. Raccogliere funghi allo stato di ovolo chiuso oltre che da incoscienti visto che si rischia di lasciarci le penne, è contro la legge, già questo dovrebbe essere un buon motivo per evitare. La legge punisce la raccolta do ovoli perchè a parte i terribili pericoli che si corrono, la forma chiusa non permette al fungo di completare il ciclo riproduttivo. Anche ad un occhio esperto identificare ovoli di cesarea e falloide dalla forma è difficile anche se quello della cesarea spesso è più stretto alla base, e quello della falloide il contrario...ma mai fidarsi.
  22. Ciao Rossano, guarda ero talmente fiducioso di trovarli ieri che mi ero tenuto la giornata libera, ma le news sono talmente nefaste che ho ahimè preferito venire al lavoro in anticipo rispetto alla ripresa prevista per oggi mercol, così mi sono un pò allegerito le prossime giornate. Al momento la vedo davvero male e ti dirò che mi sono davvero scocciato di fare levatacce, di macinare centinaia di km, di girare decine di boschi, per trovare qualche (brutto) fungo; poi i boschi che ho visto (Pusteria, Austria, Gardena) sono micologicamente quasi morti, il che mi toglie pure l'entusiasmo di vedere qualche bella specie interessante da determinare o fotografare. Spero ovviamente che le migliorate temperature mutino magari repentinamente la situazione e mi smentiscano ma al momento di andar per boschi ne ho davvero poca voglia :wink:
  23. Raffa...se ri diciamo tutti che era un estatino...quante crostate di ricotta in più porti la prossima volta...????
  24. Ovvio che il buon senso dice che si va in un bosco se ci sono delle teoriche condizioni non dico ottimali ma quantomeno che diano speranze; ciò nonostantevpersonalmente ho preso delle cantonate terribili che ci avrei scommesso non so che che i funghi c'erano...per questo ci ho scherzato su con le situazioni A e B, era per dire come in condizioni teoricamente ideali a volte vediamo premiati i ns ragionamenti, altre li vediamo miseramente fallire ma tentiamo sempre di dare una spiegazione. Naturalmente non ha senso andar in un bosco dove tutto depone a sfavore di una nascita, in tale situazione non mi è mai capitato di essere sorpreso da una buttata inaspettata, intendo che in un bosco riarso e dopo una settimana di vento hai voglia di sperare...
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use (privacy).