Jump to content

Passeggiare nel Bosco fa bene!!!!! Novità INCREDIBILE!!!


Gibbo
 Share

Recommended Posts

Ebbene si, siamo stati precursori, forse non tramite metodo scientifico, ma ci siamo accorti che andare A Passeggio nel Bosco faceva bene.....

correva l'anno 2004 ed il 19 Dicembre alle 12:00 sottoscrivemmo l'Associazione certi che il vivere assieme il Bosco fosse costruttivo per noi e per la società.

 

 

costituzione apb (1).jpg

Edited by Gibbo
  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Ed oggi leggevo che il CNR, il Lamma Toscano e il CAI in collaborazione hanno pubblicato un lavoro in cui si afferma che "respirare in ambiente forestale è benefico per le persone".

Respirare la foresta: come varia e come prevedere la concentrazione di olii essenziali

 

Cita

I composti organici volatili biogenici – gli oli essenziali emessi dalle piante e dal suolo – sono tra i principali elementi che concorrono a rendere l’ambiente forestale benefico per la salute delle persone, come dimostrato da numerosi studi scientifici che hanno esaminato la risposta fisiologica e psicologica a seguito dell'inalazione delle sostanze volatili aromatiche presenti nelle foreste. Non tutti i siti e i percorsi forestali, né tutte le stagioni o momenti della giornata sono però uguali, anzi le concentrazioni di questi composti cambiano nel tempo e nello spazio molto più rapidamente di quanto ritenuto finora. Tali concentrazioni sono tuttavia in gran parte prevedibili, consentendo di scegliere le situazioni migliori per sfruttare gli effetti benefici di tale ambiente

E se poi leggiamo DOVE hanno fatto questa ricerca, ci ribaltiamo dalla sedia..... i nostri boschi!!! Il Teso, L'Abetina Reale!!!!!

Cita

“Armati di zaino, scarponi e di un ‘naso elettronico’, da agosto a ottobre di quest’anno abbiamo percorso strade forestali e sentieri del Cai sull’Appennino Tosco-Emiliano, in particolare tra la Foresta del Teso in provincia di Pistoia e l’Abetina Reale in provincia di Reggio Emilia. Abbiamo così scoperto che la concentrazione dei composti organici volatili emessi da piante e suolo cambiava radicalmente nel giro di meno di un’ora e di poche centinaia di metri”, prosegue Francesco Meneguzzo, ricercatore di Cnr-Ibe e membro del Comitato scientifico toscano ‘Fiorenzo Gei’ del Club alpino italiano, per il quale sta conducendo il progetto Riforest: “Secondo le evidenze emerse incrociando i dati biochimici raccolti in foresta con i dati meteorologici, emerge che gli orari migliori per cogliere gli effetti benefici della foresta sono il primo mattino e le ore dopo mezzogiorno, in giornate soleggiate e con vento debole. E che in montagna le foreste di conifere sono più efficienti di quelle costituite da solo faggio”.

 

Link to comment
Share on other sites

Ci sono diverse ricerche a riguardo e se non ricordo male ne parlai in forum.

Che noi siamo avanti si sa ?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Io raccolgo la resina di abete nero ricordate? Ne tengo sempre un po’ sulla stufa in un intruglio di cera e propoli. Il profumo che emana è stupendo.... ci sta che certe essenze contenute in queste sostanze non solo mi piacciano, ma facciano pure bene. 
O anche soltanto richiamino nel mio pensiero atavico odori legati alla casa ed al fuoco che mi rassicurano. 
Elucubrazioni ?

Link to comment
Share on other sites

io, da qualche mese, tutte le sere quando vado a letto annuso il cuscino in trucciolo di cirmolo la cui essenza va peridocamente ricaricata

uno spettacolo ?

Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, Gibbo ha scritto:

Io raccolgo la resina di abete nero ricordate? Ne tengo sempre un po’ sulla stufa in un intruglio di cera e propoli. Il profumo che emana è stupendo.... ci sta che certe essenze contenute in queste sostanze non solo mi piacciano, ma facciano pure bene. 
O anche soltanto richiamino nel mio pensiero atavico odori legati alla casa ed al fuoco che mi rassicurano. 
Elucubrazioni ?

"Qual'è il fascino irresistibile del fumo della legna e della pirolisi?

Forse la scintilla di una memoria primordiale?

Il gene che continua a ricordarci quanto doveva essere terribile il buio, fitto, implacabile, in fondo alla caverna."

per tanti anni ha dominato la bocca del mio focolare; devo rimetterlo ?

Link to comment
Share on other sites

20 ore fa, funghimundi ha scritto:

"Qual'è il fascino irresistibile del fumo della legna e della pirolisi?

Forse la scintilla di una memoria primordiale?

Il gene che continua a ricordarci quanto doveva essere terribile il buio, fitto, implacabile, in fondo alla caverna."

per tanti anni ha dominato la bocca del mio focolare; devo rimetterlo ?

Sembrano riflessioni mie ma tu ne parlasti bene in “Andar per boschi: un viaggio anzi tre”.

la condivisione porta frutti ?

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

20 ore fa, funghimundi ha scritto:

io, da qualche mese, tutte le sere quando vado a letto annuso il cuscino in trucciolo di cirmolo la cui essenza va peridocamente ricaricata

uno spettacolo ?

Che è? Cosa ci va del cembro le pigne? O proprio il truciolo

Link to comment
Share on other sites

 

11 ore fa, Gibbo ha scritto:

Che è? Cosa ci va del cembro le pigne? O proprio il truciolo

il cuscinetto è pieno di truciolo di cirmolo o cembro che di si voglia; poi ogni tanto lo devi reintegrare con un pò di olio esenziale tratto dalla specie perchè naturalmente perde fragranza

noi lo abbiamo preso in Pusteria ma non farai fatica a trovarlo sul web; soldi spesi non bene, meglio

 

Link to comment
Share on other sites

  • 2 years later...

Una ricerca sperimentale condotta dall’Istituto per la bioeconomia del Cnr e dal Club alpino italiano ha svelato l’effetto dei monoterpeni – componenti degli oli essenziali emessi dalle piante, abbondanti nelle foreste - nel ridurre i sintomi dell’ansia. Lo studio è pubblicato su International Journal of Environmental Research and Public Healt

 

Felice di vedere che le ricerche stanno proseguendo

Felice di vedere che noi Italiani ci stiamo lavorando a livello di ricerca

Felice e sinceramente certo che i risultati sono effettivamente efficaci e dimostrati da persone come noi che vanno Apasseggionelbosco.

L'aria della foresta diminuisce l'ansia

E la pubblicazione della ricerca

Effects of Plant-Emitted Monoterpenes on Anxiety Symptoms: A Propensity-Matched Observational Cohort Study

Evviva la Ricerca

Evviva APB

Viva Noi.... 

fc66220d-8576-4d37-a42f-64262ec5e7f6.jpg

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use (privacy).