Jump to content

funghi a Milano ........


Ennio
 Share

Recommended Posts

ciao a tutti,

propongo alla vostra visione due funghi che ho trovato la scorsa estate a Milano, nei giardini del Centro Cardiologico mentre ero in riabilitazione e visti durante una delle poche uscite fatte in carrozzina con il supporto (spinta) di Ivana.

1^ specie: Perenniporia fraxinea, crescente alla base di un olmo italico, come potrete vedere dalle foto, la consistenza di questo fungo pluriannuale è divenuta legnosa quasi a somigliare al legno della pianta ospite.

foto 1: habitat di crescita

post-791-0-46525400-1359978712.jpg

Link to comment
Share on other sites

foto 2: un croop dei due esemplari di cui ho potuto seguire la crescita da aprile a fine luglio, in quanto li vedevo dalla finestra della mia camera e da cui ho scattato alcune sequenze, altre le ha fatte uno dei miei figli.

Questa risale al 16 di giugno 2012.

post-791-0-54318300-1359978862.jpg

Edited by Ennio
Link to comment
Share on other sites

foto 4: particolare dei pori, foto fatte a casa mia al rientro, mio figlio ha staccato il fungo dalla pianta così me lo sono potuto "studiare" con calma.

post-791-0-21458700-1359979158.jpg

Link to comment
Share on other sites

foto 5) qui potete osservare l'imenofo composto da tuboli e la struttura "legnosa" del contesto.

Questa è una specie saprofita che vegeta per più anni e può raggiunge dimensioni notevoli, attacca e porta lentamente a morte la pianta che viene invasa dal suo micelio.

post-791-0-12607700-1359979375.jpg

Link to comment
Share on other sites

Durante un'altra uscita fatta il 19 luglio, abbiamo notato in un prato, alla base di una ceppaia di Magnolia grandiflora tagliata raso terra, quest'altra Polyporacea, abbastanza comune nelle faggete, ma in un giardino tra le magnolie, per me è stata proprio una novità.

Si tratta di Polyporus squamosus, specie che raggiunge anche i 60 e più cm di diametro pileico e il peso di diversi kg, mentre questi esemplari sopravvissuti al gran secco del periodo solo perchè il prato veniva annaffiato periodicamente, pur essendo in fase di crescita giovanile erano già destinati a divenire secchi.

foto 1) Polyporus squamosus

post-791-0-50241900-1359980147.jpg

Link to comment
Share on other sites

Durante un'altra uscita fatta il 19 luglio, abbiamo notato in un prato, alla base di una ceppaia di Magnolia grandiflora tagliata raso terra, quest'altra Polyporacea, abbastanza comune nelle faggete, ma in un giardino tra le magnolie, per me è stata proprio una novità.

Si tratta di Polyporus squamosus, specie che raggiunge anche i 60 e più cm di diametro pileico e il peso di diversi kg, mentre questi esemplari sopravvissuti al gran secco del periodo solo perchè il prato veniva annaffiato periodicamente, pur essendo in fase di crescita giovanile erano già destinati a divenire secchi.

foto 1) Polyporus squamosus

 

 

Io, caro maestro, un'idea ce l'avrei del perchè questo Po lyporus sia nato lì :happy:

 

Dunque:

secondo me è colpa della moda di fare i giardini in città con piante e fiori, diciamo flora in generale,

che una volta nemmeno si sognava di fare, tutt'alpiù si facevano vasi o si piantava qualche ortensia o cose simili,

oggi no, oggi vogliono di più, e allora i giardinieri che fanno?

Semplice, sono obbligati a portare in loco camionate di terreno buono, per la maggior parte asportato dai vari sottoboschi

anche in modi non propriamente legali, quindi, se tra questo terreno, com'è facile che sia, si trovano spore o imeni

di certi funghi, eccoti servita la spiegazione....forse.

Dico forse, perchè io, negli anni, avrò messo un quintale di pulitura di porcini sotto la quercia che ho in giardino,

ma.....vigliacca terra se me ne ha fatto uno!!! :huh:

 

Ciaooooo, un abbraccione!! :hug2:

Link to comment
Share on other sites

ciao a tutti,

riprendo questo post che ho dovuto interrompere in quanto la mia "signora" mi ha richiamato all'ordine (pranzo + terapie farmacologiche a orario stabilito) per farvi vedere altre immagini di questo P. squamosus, si può notare il giovane imenoforo a pori poligonali (dove ci sono i basidi che produrranno le spore) e il gambo legnoso e vellutato che era infisso nella ceppaia a terra.

foto 2.

post-791-0-27775300-1359983332.jpg

Edited by Ennio
Link to comment
Share on other sites

foto 3) Polyporus squamosus, la base del gambo che si è rotta nel distacco dalla ceppaia fa presupporre la consistenza legnosa di questa parte del fungo.

post-791-0-94883200-1359983642.jpg

Edited by Ennio
Link to comment
Share on other sites

aggiungo una bellissima Clavariacea che alcuni soci mi hanno portato a vedere venendomi a trovare a Milano durante il mese di giugno e raccolta il giorno prima in un castagneto misto cerrro nella zona dei monti Sibillini.

Clavaria zollingeri dal bellissimo colore rosa-violetto, credo sia una specie molto rara, almeno dalle mie zone, in tanti anni di ricerche è la prima volta che la vedo!

Con questa vi saluto e vi ricordo che se uno vuole, i fungacci li può cercare e trovare dappertutto,

ciao ciao,

Ennio.

post-791-0-24565200-1359984242.jpg

Link to comment
Share on other sites

Io, caro maestro, un'idea ce l'avrei del perchè questo Po lyporus sia nato lì :happy:

 

Dunque:

secondo me è colpa della moda di fare i giardini in città con piante e fiori, diciamo flora in generale,

che una volta nemmeno si sognava di fare, tutt'alpiù si facevano vasi o si piantava qualche ortensia o cose simili,

oggi no, oggi vogliono di più, e allora i giardinieri che fanno?

Semplice, sono obbligati a portare in loco camionate di terreno buono, per la maggior parte asportato dai vari sottoboschi

anche in modi non propriamente legali, quindi, se tra questo terreno, com'è facile che sia, si trovano spore o imeni

di certi funghi, eccoti servita la spiegazione....forse.

Dico forse, perchè io, negli anni, avrò messo un quintale di pulitura di porcini sotto la quercia che ho in giardino,

ma.....vigliacca terra se me ne ha fatto uno!!! :huh:

 

Ciaooooo, un abbraccione!! :hug2:

 

ciao Pat,

e sapessi negli anni quanti quintali di funghi ho sparso nel giardino del condominio, ma di tutto è nato fuorchè le specie che vi avevo buttato, ehh!.

Questo ad ulteriore riprova che i nostri amici nascono, crescono, dove, come e quando più piace a loro,

un salutone,

Ennio.

PS: la Polyporacea grande te la dovresti ricordare in quanto durante una delle tue visite le la feci vedere.

Link to comment
Share on other sites

Caro Ennio,

Ricordo bene quel Lignicolo...in luglio scorso,mi pare, facemmo una passeggiatina in cortile..per fotografarlo..con la tua macchina..e prenderne un pezzetto che tu mandasti ai tuoi Amici Micologi...

Ricordo bene anche la mezza Scapuzzata che feci per raggiungerlo...senza troppi danni..per fortuna.. :biggrin:

 

Un Abbraccio a te,Ivana e i tuoi cari e..a presto

 

Giuliano

Link to comment
Share on other sites

 

ciao Pat,

e sapessi negli anni quanti quintali di funghi ho sparso nel giardino del condominio, ma di tutto è nato fuorchè le specie che vi avevo buttato, ehh!.

Questo ad ulteriore riprova che i nostri amici nascono, crescono, dove, come e quando più piace a loro,

un salutone,

Ennio.

PS: la Polyporacea grande te la dovresti ricordare in quanto durante una delle tue visite le la feci vedere.

 

 

Certo che me lo ricordo e mi ricordo il caldo pazzesco che faceva sulla terrazza da dove,

dopo aver guardato i funghi, abbiamo fatto un paio di foto con Max :wink:

 

Per quello che mi dici sulla....libera scelta dei funghi, io trovo che sia meglio così,

altrimenti dove lo mettiamo il bello del cercare e l'incognita del trovare? :biggrin:

Per fortuna, gli Amici, son più prevedibili e quando li cerchi...li trovi sempre, e il bello è che si prova

una soddisfazione ancora più grande!! :hug2:

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share

  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use (privacy).