Jump to content

cinzia

Members
  • Posts

    4,536
  • Joined

  • Last visited

Contact Methods

  • Website URL
    http://

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Padova
  • Interests
    Montagna, flora, fauna, mountainbike, sci di fondo e sono pure mastro birraio

cinzia's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

0

Reputation

  1. Non si capisce quanto siano pelose le foglie ma prova a confrontarla con Primula hirsuta cinzia
  2. Ciao la viola è la Viola biflora, specie abbastanza comune. La Primula bisogna lavorarci un po' ma di certo non è la spectabilis che ha foglie con il margine intero. Dalla foto non si vedono alcuni dettagli necessari alla determinazione, come la forma del calice. cinzia
  3. ciao Luciano come ti ho detto ieri dalla foto non si può dire nulla. Senza microscopia non si va molto lontano bisogna vedere l'amiloidia degli aschi e la forma e l'ornamentazione delle spore. cinzia
  4. ma non sembra proprio un leucosporeo cinzia
  5. Non è un vero fungo ma è un mixomicete appartenente al genere Stemonitis cinzia
  6. E' una aristolochia ma certamente è parassitata o è una forma teratologica cinzia
  7. Le ho unite, non si vede bene ma mi pare sia lo stesso ed è, a mio parere, un Coprinus sp. cinzia
  8. cerca però di fare una discussione per ogni specie, non una per foto cinzia
  9. Psathyrella ammophila frequente in ambiente di duna cinzia
  10. cianobatteri, detti anche "alghe azzurre" cinzia
  11. Io probabilmente verrò, ma sono da sola. Però se ci sarà nebbia fitta o neve e ghiaccio sarò costretta a rinunciare, eventualmente ad optare per il treno, se c'è qualche passaggio. Io da sola non vengo se le strade non sono in buone condizioni. Cinzia
  12. In realtà il Papetti Consiglio, per quanto riguarda l'orellano,dice sotto "quercia ma anche faggio e nocciolo" noi l'abbiamo trovato sotto castagno. L'orniello, che è un frassino termofilo, potrebbe pure starci, sempre che l'orellano sia proprio lui, infatti potrebbe essere un altro cortinario simile. Io non ho abbastanza esperienza personale su questa specie che abita i boschi di pianura e collina, che io frequento molto poco, mentre trascura i boschi alpini dove sono di casa e dove cresce C. speciosissimus, per dire se C. orellanus o i suoi simili prederiscono alcune essenze rispetto ad altre. Dipende poi dal fungo, in taluni casi la specie di albero è determinante, ad esempio alcuni lattari sono simbionti specifici di un solo tipo di albero, altre volte, a mio parere, più che il tipo di pianta conta l'ambiente nel suo complesso, bossco mesofilo, termofilo, subalpino ecc. Non è proprio facile! cinzia
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use (privacy).