Jump to content

Le Faggete dei Monti Cimini


Claudio81vt

Recommended Posts

A un’ora di viaggio da Roma, in provincia di Viterbo, sulla cima dei Monte Cimini si trova un bosco di faggi monumentali dalle caratteristiche uniche dove gli alberi raggiungono oltre i due secoli di età. L’unicità della Faggeta è legata al fatto che sui Monte Cimini, gli alberi possono completare tutto il loro ciclo vitale dalla nascita alla morte senza correre il rischio di essere tagliati. Si tratta, di una Foresta Vetusta , lo stadio più evoluto di un ecosistema forestale, che svolge un ruolo importante e insostituibile nella conservazione della natura.

 

 

 

post-6887-0-13535400-1397145292.jpg

 

 

 

Ancor più interessanti e particolari sono le faggete del Monte Fogliano e del Monte Venere, che oltre ad essere delle Foresta Vetuste....queste infatti crescono e si sviluppano a quote molto inferiori (530 sul M.Venere) ben al di sotto dei limiti altitudinali dell'Appennino, conosciuta meglio come "Faggeta depressa" questo grazie alle favorevoli condizioni climatiche della zona. E' proprio per tutto questo che la Faggeta del M.Venere è protetta nella sua integrità.

Edited by Claudio81vt
Link to comment
Share on other sites

I Monti Cimini, di origine vulcanica, grazie ai loro terreni molto fertili permettono ai faggi di vegetare e crescere rigogliosi, sino a raggiungere dimensioni imponenti con altezze ben oltre i 40 metri e diametri superiore a 1 metro......

 

 

 

post-6887-0-31989400-1397147442.jpg

 

 

 

e non sorprendetevi se durante la vostra escursione vi troverete davanti a "giganti buoni".

 

 

 

 

post-6887-0-83793600-1397147070.jpg

Link to comment
Share on other sites

L’unicità della Faggeta è legata al fatto che sul Monte Cimino gli alberi possono completare tutto il loro ciclo vitale dalla nascita alla morte senza correre il rischio di essere tagliati. Perciò non allarmatevi se incappate in qualche faggio sradicato o spezzato......Si tratta, infatti, di una “FORESTA VETUSTA”.

post-6887-0-83569800-1397147835.jpg

post-6887-0-22447400-1397147955.jpg

Link to comment
Share on other sites

Un'altro aspetto aspetto caratteristico della Faggeta dei Cimini, sono i suoi grandi massi tondeggianti, legato all'attività vulcanica di un milione e trecentocinquantamila anni fa.

 

 

 

post-6887-0-33253700-1397149164.jpg

 

 

 

 

Le formazioni vulcaniche visibili, sono i "domi", ammassi di magma molto viscoso che si presentano come delle piccole alture coniche con grossi massi trachitici sulla cima.

 

 

 

 

post-6887-0-10291500-1397149077.jpg

Link to comment
Share on other sites

Spettacolare habitat.......sono stato una paio di volte a funghi in zona, ma sempre al castagno...

 

E' una faggeta produttiva anche per "loro"? :biggrin:

Edited by stewei
Link to comment
Share on other sites

Avevamo già avuto modo di apprezzare il tuo modo preparato e completo di illustrarci i "tuoi" luoghi, bellissimo post che apprezzo ancora di più trovandomi adesso a vivere da poco nel viterbese.

 

Con la speranza di poter visitare questa meraviglia dal vivo quanto prima, grazie!

 

stefano

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Avevamo già avuto modo di apprezzare il tuo modo preparato e completo di illustrarci i "tuoi" luoghi, bellissimo post che apprezzo ancora di più trovandomi adesso a vivere da poco nel viterbese.

 

Con la speranza di poter visitare questa meraviglia dal vivo quanto prima, grazie!

 

stefano

 

Grazie Stefano.....ti consiglio vivamente di andarle a visitare, hanno quel qualcosa di affascinante e misterioso...quasi fiabesco, che solo vedendole dal vivo ti potrai rende conto della loro bellezza ed unicità!!!

 

 

Una curiosità.....di che parte sei del viterbese?

 

Claudio

Link to comment
Share on other sites

luoghi certamente bellissimi e che mi piacerebbe conoscere; chissà che prima o poi ...

 

 

solo una piccola precisazione; a livello internazionale la definizione, non facile, di foretsa vetusta è la seguente:

"Una foresta vetusta è un bosco primario o secondario che abbiar aggiunto un’età nella quale specie e attributi strutturali normalmente associati con foreste primarie senescenti dello stesso tipo, si siano sufficientemente accumulati così da renderlo distinto come ecosistema rispetto a boschi più giovani"

è una definzione davvero ampia che permette interpretazioni diverse che infatti convivono nei diversi paesi e continenti.

 

Per i boschi italiani si assume la seguente:

"Foreste in cui il disturbo antropico sia assente o trascurabile, caratterizzate da: una dinamica naturale che determina la presenza, al loro interno, di tutte le fasi di rigenerazione, compresa quella senescente. Tale fase è caratterizzata da individui di notevoli dimensioni ed età; presenza di legno morto (alberi morti in piedi, rami e alberi caduti a terra); una flora coerente con il contesto biogeografico caratterizzata dalla presenza di specie altamente specializzate che beneficiano del basso grado di disturbo e di specie legate ai microhabitat determinati dall’eterogeneità strutturale"

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

comunque sia Claudio son posti bellissimi!

 

grazie di avercene parlato

Link to comment
Share on other sites

Spettacolare habitat.......sono stato una paio di volte a funghi in zona, ma sempre al castagno...

 

E' una faggeta produttiva anche per "loro"? :biggrin:

 

Certo non è produttiva come il castagno e altre faggete appenniniche....ma qualche bel fungo lo si trova....soprattuto se conosci bene qualche "gigante buono"!!! ;)

Edited by Claudio81vt
Link to comment
Share on other sites

Grazie Stefano.....ti consiglio vivamente di andarle a visitare, hanno quel qualcosa di affascinante e misterioso...quasi fiabesco, che solo vedendole dal vivo ti potrai rende conto della loro bellezza ed unicità!!!

 

 

Una curiosità.....di che parte sei del viterbese?

 

Claudio

 

Civitella Cesi, zona bellissima e aspra che non conosco quasi per niente, fatta eccezione per i 7-8 ettari di campagna che delimitano il mio raggio d'azione :wink: :biggrin:

 

stefano

post-177-0-54896800-1397167096.jpg

Edited by muflone
Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
  • Recently Browsing   0 members

    • No registered users viewing this page.
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use (privacy).