Jump to content

Apicoltura, un passo alla volta....


Recommended Posts

Rimando da tempo questo racconto,

ma ora è tempo di iniziare a raccontare passo dopo passo la mia avventura nel mondo delle Api, assieme al Lupo la Cristina e al mi fratello, insomma i Briganti del Crinale.hug2.gif

 

Il Lupo è stato la scintilla di questa passione,

ma il Lupo ha sempre avuto dietro di se un "padre spirituale", detto il Maestro.......

un uomo che alle Api da del "tu".

 

001.jpg

Edited by Gibbo
Link to post
Share on other sites
  • Replies 558
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Ciao Giacomino, mi divido sempre tra Genova (casa😊), Torino (lavoro🙄) , San salvo (moglie😍) e Lunigiana (terra del cuore🥰).. Quindi pensa te quanto tempo posso avere  a disposizione ...

Io adesso di pinzi ne sto prendendo... Ma sono fantastiche.... Bellissimo essere in mezzo hai loro voli e vedere che già un po' di miele 2019 lo stanno portando... Sono animali impressionanti... Non s

Direi che iniziamo alla grande quest'anno, speriamo nel tempo....intanto iniziamo a lavorare e dedicargli il tempo libero che ho.... Era ora!!!!   Inviato dal mio FIG-LX1 utilizzando Tapatalk

Posted Images

Coltivare le Api non è cosa facile,

mille le problematiche che affliggono questo animale,

tutti abbiamo sentito parlare dei "neonicotinoidi" questi insetticidi che hanno dato non pochi problemi,

ma purtroppo non solo il solo problema che hanno le nostre amiche volanti e questa immagine vi fa vedere che anche il Maestro non è immune da perdite di famiglie.

Questa è una famiglia che non ha passato lo svernamento, si pensa a causa di "nosema apis" un fungo unicellulare che danneggia il loro apparato intestinale e che appare in periodi caratterizzati da umidità e in inverni piovosi.

 

002.jpg

 

Link to post
Share on other sites

Qui si nota bene la regina al centro, con dimensioni più grandi rispetto alle altre femmine a causa del suo ampio addome che ospita a differenza delle altre le ovaie funzionanti e non atrofizzate come per le api operaie....

 

 

la differenza tra un ape regina e le altre è nel nutrimento della larva che avviene totalmente con Pappa reale e fa si che si sviluppi perfettamente il suo apparato riproduttivo, la pi operaie invece ricevono pappa reale solo per pochi giorni e poi si nutriranno sempre di miele, questa assenza della Pappa reale fa si che l'apparato riproduttivo resti atrofizzato, quindi,

quando le Api decidono che serve loro una nuova Regina nutrono una larva solo con Pappa reale.

La regina è l'unica ape fertile nell'alveare e solitamente la "madre" di tutte le api della famiglia.

 

003.jpg

 

Link to post
Share on other sites

Ed anche noi sul finire dell'Inverno controllando le famiglie troviamo segni non incoraggianti.

L'inverno è stato duro quassù....

 

004.jpg

 

Link to post
Share on other sites

....e questa è una panoramica su una delle nostre "stazioni",

quella con cui il Lupo iniziò la sua esperienza di Apicoltore.

 

...continua....

 

006.jpg

 

Link to post
Share on other sites

Ho avuto la fortuna di ascoltarvi parlare di api.... si sente l'amore che ci mettete.

Continua a farci vivere questa passione con le foto!

Link to post
Share on other sites

aspettando il seguito ti ringrazio del bel racconto e vi saluto tutti.A Vallombrosa ho apprezzato il vs ottimo

 

prodotto sul formaggio :clapping: e tu hai provato il tutto con l' Amarone? :yahoo:

 

ciao,a presto Giorgio

Edited by gelmo
Link to post
Share on other sites

aspettando il seguito ti ringrazio del bel racconto e vi saluto tutti.A Vallombrosa ho apprezzato il vs ottimo

 

prodotto sul formaggio :clapping: e tu hai provato il tutto con l' Amarone? :yahoo:

 

ciao,a presto Giorgio

 

 

Era sul tavolo Pasquale, ho raccontato di chi me lo aveva regalato e ti ringraziano tutti.... era eccezionale!!! cc_surrender.gif

 

Tonino, Marcella, raccontare le nostre passioni è cosa spontanea e raccontarlo a voi è ancor più un piacere....friends.gif

 

Continuo finchè posso con le immagini della mia prima Fiera Apistica a Piacenza,

mi pareva d'essere Pinocchio nel "paese dei balocchi", era tutto fantastico e non sapevo più da che parte guardare,

le cassette con le pareti in vetro per studiare le Api mi son rimaste nel cuore e chissà che prima o poi......give_heart.gif

 

007.jpg

 

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

....si acquista bene e noi approfittiamo,

soprattutto per le arnie che vengono vendute da montare e quindi ad ottimo prezzo.

Qui non so se traspare l'emozione ma eravamo scintillanti0123.gifyahoo.gif

 

008.jpg

 

Link to post
Share on other sites

le cassette con le pareti in vetro per studiare le Api mi son rimaste nel cuore e chissà che prima o poi......

 

Non so come estrapolare una frase e una foto da un altro post (quello mio sulle casette per gli uccelli) quindi ricopio qui quello che scrissi:

 

La parete posteriore in plastica trasparente permette di "vivere" dall'interno la nidificazione

 

Ho visto come lavora il legno tuo fratello e se ci sono riuscita io per lui sarà un gioco da ragazi!!!!

Ricordi questa?

post-96-0-62588800-1303991947.jpg

Edited by Marci
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.


×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use (privacy).