Jump to content

Buongiorno abbiamo aggiornato il forum, esplorate e abbiate pazienza :D

 

 

sesto senso

Divieto di libero accesso nei fondi privati

Recommended Posts

Guest paolo_68
A me è capitata una bella esperienza sabato scorso... ho dovuto faticare non poco per ricondurre alla ragione il "bellicoso" anzianotto che si diceva proprietario della zona di bosco (assolutamente non recinatata) dove io ero a trombette (che poi ho regolarmente continuato a raccogliere).

 

Mi piacerebbe sapere se, in assenza di recinzione e/o altri divieti espliciti (cartelli) sia vietato raccogliere funghi in fondi privati.

 

Di fatto, se la proprietà non è recintata (non credo bastino un paio di pietre quasi irriconoscibili con un tratteggio rosso all'apice per delimitare una proprietà, o no?) è impossibile essere consapevoli d'essere su un fondo privato, o no?

 

:bye1:

 

E' chiaro che non essendoci il recinto, tu non hai colpe ...

Ma può anche essere che sia effettivamente proprietà privata e ci vai a discutere ......

Tu hai tutte le ragioni .... ma val la pena poi "litigare"?

Mah ....

 

A mio parere non c'è mai limite all'impossibile!!!!

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una volta scrissi :

Una volta c'erano le citta' inscritte nelle campagne , ora ci sono le campagne inscritte nelle citta'

s.s.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sesto, questa è la storia di uno di noi, nato per caso anche lui in Via Gluck... :russian:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sesto, questa è la storia di uno di noi, nato per caso anche lui in Via Gluck... :russian:

 

 

Io stavo in un altro quartiere , era un quartiere sano , mica c'era l'erba

:flowers2:

Share this post


Link to post
Share on other sites

guerre tra poveri scatenate da chi??????

 

Suggerisco a tutti di andare a vedere la biografia del ministro Brambilla (wikipedia)

 

e di trarre le proprie conclusioni .

 

non cadete in trappole , non e' tutto oro quello che luccica .

 

s.s.

 

:hug2:

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma secondo voi uno che ha il castagneto coltivato,potato, pulito dove effettivamente raccoglie castagne, deve recintare?

Quanto gli costerebbe poveretto. Da noi mettono un filo e dei cartelli, per me e' sufficiente per rispettare questi piccoli fondi. Ci lamentiamo dell'abbandono del bosco e della montagna e poi dovremmo entrare in queste piccole oasi rimaste?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare che la proprietà privata se non recintata debba essere cartellonata in modo che con il cartello che segnala la PP davanti siano visibili i prossimi a dx e sx.

 

 

Dovrebbe essere scritto sul codice civile.

Share this post


Link to post
Share on other sites

un curiosità senza polemica

 

ma perchè se io mi compro un bosco,nello stesso ci può entrare un cacciatore o chi per lui (fungarolo-ciclista-ecc)??

 

una proprietà privata è privata.....mi sfugge questo.

 

Ripeto senza polemica.

ciao a

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nel nord Europa le cose vanno in maniera un po' diversa...

 

 

 

Diritto d'accesso

 

In Norvegia tutti godono del diritto di libero accesso nella natura e nella campagna, compresi i parchi nazionali. In origine era un diritto tradizionale, ma ora è stabilito dalla legislazione che regola il cosiddetto "allemannsretten".

 

È fondamentale ricordare che tale diritto si basa sul rispetto della natura e che i visitatori devono sempre portare rispetto agli agricoltori e ai proprietari terrieri e all'ambiente.

 

In pratica avere il diritto di libero accesso significa:

  • Poter andare ovunque in aperta campagna (terreni non recintati) a piedi o con gli sci e fare picnic dovunque. L'aperta campagna è una zona non coltivata. In Norvegia, si intende quindi la maggior parte delle coste, delle paludi, delle foreste e delle montagne. Piccole zone non coltivate all'interno di terreni coltivati sono considerate aperta campagna. Un "terreno recintato" è di proprietà privata e comprende terreno coltivato, ad esempio i campi arati con o senza raccolto, i prati, i pascoli e i giardini, così come le nuove piantagioni, i terreni edificabili e le zone industriali. Tuttavia, potete accedere ai campi e ai prati dal 15 ottobre al 30 aprile quando il terreno è ricoperto da ghiaccio o da neve. In effetti, quello che viene definito "terreno recintato" non sempre è circondato da recinzioni.
  • Poter piantare una tenda, o dormire sotto le stelle, di notte dovunque in campagna, nelle foreste o in montagna, a eccezione dei campi coltivati e delle aree di sosta. Bisogna mantenere almeno 150 metri di distanza dalla casa o casetta più vicina. Se volete restare per più di due notti nello stesso posto, dovete chiedere il permesso al proprietario terriero, fuorché in montagna o nelle zone molto lontane.
Le aree di carico e scarico delle acque sono segnalate.

 

I fuochi all'aperto non sono consentiti all'interno o vicino alle zone boschive tra il 15 aprile e il 15 settembre. Fate attenzione a non provocare danni nel caso in cui accendiate un fuoco in altri periodi dell'anno.

 

In genere, si possono raccogliere bacche, funghi e fiori, ma ci sono regole particolari per le more artiche nelle tre regioni settentrionali.

 

È proibita la caccia senza il permesso del proprietario.

 

 

Tratto da http://www.visitnorway.com/it/

Share this post


Link to post
Share on other sites
un curiosità senza polemica

 

ma perchè se io mi compro un bosco,nello stesso ci può entrare un cacciatore o chi per lui (fungarolo-ciclista-ecc)??

 

una proprietà privata è privata.....mi sfugge questo.

 

Ripeto senza polemica.

ciao a

 

La stessa curiosita' che mi ha spinto ad aprire questo topic ,

fino ad ora c'e' stata discreta liberta' per tutti , cosa succedera' se

venisse abolito il famigerato articolo 842 ?????

Siamo sicuri ...ripeto ...che poi non venga esteso a tutti il diniego d'accesso ????

E' facile con la scusa del bandito cacciatore ....acquisire consensi , ma poi

chi ci garantisce che non ne facciano le spese tutti ?????

Vi iscrivereste ad un forum intitolato : " A passeggio di frodo nei boschi altrui " , oppure " A passeggio a pagamento nel bosco "

Mi raccomando evitiamo polemiche , ma piu' ci rifletto e piu' sono spaventato , sia perche' 4 mesi all'anno vado a caccia , e sia

perche' gli altri otto vado a funghi.

Poi , spulciando come gia' scritto in precedenza , notizie sulla promotrice di tale potenziale omicida della nostra liberta'

sono anche nauseato , e poi hanno la faccia di togliere i fondi per la ricerca perche' mancano i soldi

530000 euri per gestire un anno il canile di Lecco.........e dichiarare fallimento

...............................

 

 

credo che gli amanti dei cani e chi frequenta canili per solidarieta' dovrebbero stare piu' attenti a questi

personaggi che non ai cacciatori .

Chiudo qui e spero di non dare adito a polemiche , ma piuttosto , di dare spunti di riflessione

Amo la natura come tutti voi ,

non guerreggiamo , collaboriamo , e forse .........

vostro s.s.

:cc_surrender:

Share this post


Link to post
Share on other sites
La stessa curiosita' che mi ha spinto ad aprire questo topic ,

fino ad ora c'e' stata discreta liberta' per tutti , cosa succedera' se

venisse abolito il famigerato articolo 842 ?????

Siamo sicuri ...ripeto ...che poi non venga esteso a tutti il diniego d'accesso ????

E' facile con la scusa del bandito cacciatore ....acquisire consensi , ma poi

chi ci garantisce che non ne facciano le spese tutti ?????

Vi iscrivereste ad un forum intitolato : " A passeggio di frodo nei boschi altrui " , oppure " A passeggio a pagamento nel bosco "

Mi raccomando evitiamo polemiche , ma piu' ci rifletto e piu' sono spaventato , sia perche' 4 mesi all'anno vado a caccia , e sia

perche' gli altri otto vado a funghi.

Poi , spulciando come gia' scritto in precedenza , notizie sulla promotrice di tale potenziale omicida della nostra liberta'

sono anche nauseato , e poi hanno la faccia di togliere i fondi per la ricerca perche' mancano i soldi

530000 euri per gestire un anno il canile di Lecco.........e dichiarare fallimento

...............................

 

 

credo che gli amanti dei cani e chi frequenta canili per solidarieta' dovrebbero stare piu' attenti a questi

personaggi che non ai cacciatori .

Chiudo qui e spero di non dare adito a polemiche , ma piuttosto , di dare spunti di riflessione

Amo la natura come tutti voi ,

non guerreggiamo , collaboriamo , e forse .........

vostro s.s.

:cc_surrender:

 

Al di là che possiamo pensarla allo stesso modo su canili e ministro (guarda un pò alla fine troviamo punti di convergenza :tongue: )...sulla questione il problema è propio l'opposto..oggi SOLO i cacciatori possono entrare nei terreni altrui senza permesso, a tutti gli altri è già vietato!!!

Quindi se abolissero il famigerato articolo, tutti i cittadini (cacciatori, fungaroli, podisti, ciclisti ecc), tornerebbero sullo stesso piano....

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però, di contro, mi domando: attualmente, tutti i fungaioli che vanno liberamente a funghi :00015014:,

andranno tutti in boschi o prati Non di proprietà di qualche privato??

 

O meglio, quando andiamo a funghi siamo tutti certi di non entrare e cercare nel bosco o nel prato di

proprietà privata di qualcuno?? ( e qui forse torniamo al discorso della recinzione delle proprietà private.)

 

A qualcuno di voi è stata elevata una multa per questo?

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiungo inoltre: da foto viste in forum e info varie, spesso ho letto di racconti di raccolte :00015014: ,

sicuramente effettuate in castagneti di proprietà privata con tanto di tabellatura di "Divieto raccolta funghi e castagne".

 

Ovviamente non recintati......e quindi...........sfruttabili?? :scratch_one-s_head:

Share this post


Link to post
Share on other sites

non possono farti multe se entri in proprietà private, tutt'al più (a meno che non commetti dei rati perseguibili d'ufficio) delle ammende in caso di querela da parte del proprietario che deve dimostrare di aver messo in atto tutto il possibile perchè tu riconoscessi che lì non dovevi entrare ..

se manca la recinzione se la vedono tra avvocati ..

Edited by 'l bulaier

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appunto: quindi, di fatto, di prassi, la distanza tra i diritti dei cacciatori e dei non cacciatori,

sono molto minori di quanto in teoria.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

APasseggionelBosco ODV

L'Associazione APB

Contatti: Soci - Forum - PEC

×
×
  • Create New...