Jump to content

Buongiorno abbiamo aggiornato il forum, esplorate e abbiate pazienza :D

 

 

Gaspy

Members_EE
  • Content Count

    1,391
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About Gaspy

  • Rank
    Porcino

Profile Information

  • Gender
    Male
  1. Vi ringazio per il graditissimo invito. Purtroppo la distanza e le condizioni fisiche non mi permettono di unirmi a voi. Vi auguro una bella giornata e buone feste. Un abbraccio Bruno Gasparini alias Gaspy
  2. Indid this is Cortinarius atrovirens ssp. ionochlorus. The conspecificity was found examinng the DNAs. The combination was published by Vizzini and myself. Gaspy
  3. Penso che si tratti del Gymnopilus picreus per la crescita in aghifoglia, il portamento e le dimensioni. Il G. iunonius (sinon. spectabilis) possiede un anello submembranoso e cresce in latifoglie. Gaspy
  4. Qui c'è un po' di incertezza. L'aspetto è quello del C. rapaceus. Vero che dovrebbe essere dolce al gusto. Il C. amarescens si attaglia meglio.Tuttavia il Melot lo sinonomizza con il C. caesiostraminmeus. Però quest'ultimo dovrebbe avere una reazione rossa agli alcali, a meno di un qui-preo-quo del Moser. Un busillis. Neanche le spore differenziano le tre specie. Gaspy
  5. Mi piacerebbe sapere che cosa ti fa pensare a questo gruppo, dato che non penso tu abbia dato dei nomi a caso ed indicati come probabili. Gaspy
  6. Mi sembra proprio il T. terreum tipico, così coke tipico è l'habitat (pino). L'unica alternativa nell'habitat è il T. gausapatum, ma con cappello più bruno. Entrambi ottimi commestibili, se avete la pazienza di separarli dagli aghi...... Gaspy
  7. Concordo. Dalle foto è evidente il Cortinarius purpurascens, correttamente chiamato C. subpurpurascens. Nel caso in termini una prima identificazione si effettua manipolando il gambo che prende un colore porpora-sordido. Ciò è ben evidente nella seconda foto. Come reazioni chimiche le basi non lo qualificano; va testato con i prodotti a base di iodio (Lugol o Melzer) e/o il TL4. Per quanto riguarda la foto da te postata nonn sembra essere la stessa specie, ma piuttosto un Cortinarius del gruppoi dei Coerulescentes. Gaspy
  8. Conc ordo perfettamente e lo dico da anni. Nel caso in termini non è chiaro se si tratti di un Phlegmacium (s.strictu) o di un Myxacium (s. lato), quale sia l'odore ed il gusto, se le spore siano rotondeggianti o altro. Senza avere i l fungo in mano, solo una dettagliata descrizione può aiutare la determinazione. Gaspy
  9. Il Cortinarius potrebbe essere una Leprocybe vicino al Cortinarius cotoneus. C. venetus è una possibilità. Ma non si possono determinare i Cortinariuis così, senza averli in mano e senza conoscerne le qualità. In qiuesto caso l'odore e le spore. Potrebbe anche esser il Cortinarius olivaceofuscus (Dermocybe s.l.), naturalmente in latifoglie. Potrebbe anche tyrattarsi del Cortinarius croceus. Gaspy
  10. Il secondo assomiglia molto all'HYpholoma aurantiacum. Probabilmente un suo parente. Gaspy
  11. o anche C. rufoolivaceus: senbza ulkteriori particolari ogni ipotresi è byona. Gaspy
  12. Le mie risposte - in assenza di descrizioni - (odore, gusto, reazioni c himiche tipo e misura di spore) hanno valore quasi xero Il primo potrebbe essere il C pseudosulfureus o il C. joquetii o C. citrinus Il secondo potrebbe essere il C. subpurpurascens ma anche una forma di glaucopus. Con queste nozioni di più non posso dire. Gaspy
  13. Daniela: hai perfettamente ragione e questo è il difetto di presentare i funghi in fotografia. Qualcuno ha ipotizzato Hebeloma ed io ho osservato del diverso odore dell'edurum, ma in effetti, giudicando dalla fotografia avrei detto Tricholoma acerbum. L'attaccamento delle lamelle al gambo è essenziale per la determinazione. Non è chiaro se la distanza sia naturale o dovuta ad erosione. Poi il diffuso colore olivaceo su lamelle mature e gambo fa ipotizzare tale colore delle spore. Ora di spore con colore olivaceo conosco soltanto il Cortinarius (Rapacja) mariae che però è tuttobianco e cresce nel' altro emisfero. Chi raccoglie specie strane dovrebbe essere più preciso nelle descrizioni: è probabile che esistano ancora molte specie mediterranee indescritte. Oltre ad una piùprecisa descrizionme qui occorre conoscere (1) reazioni macrochimiche (2) l'amiloidia delle spore e delle ife (3) il tipo di spora e la consistenza della membrana Gasy
  14. Penso proprio che la deteminazione di Deyi sia corretta. Cappello giallo che tende all'arancio-rosso, annerimento immediato alle maniopolazioni. gambo privo di reticolo Gaspy

APasseggionelBosco ODV

L'Associazione APB

Contatti: Soci - Forum - PEC

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use (privacy).