Jump to content

Recommended Posts

Riprendiamo? Pronti? Be io prova a andare avanti.

 

 

FAMIGLIA TRICHOLOMATACEAE

 

Funghi OMOGENEI NON REVIVISCENTI; lamelle da smarginato-adnate, fino a più o meno decorrenti, MAI LIBERE. Gambo centrale più raramente eccentrico, laterale, o pressochè assente, MAI FILIFORME.

 

GENERE TRICHOLOMA

 

Funghi carnosi , generalmente piuttosto robusti, a volte anche di grandi dimensioni, asciutti o vischiosi, cappello di norma umbonato ottuso; lamelle smarginate poi adnate o uncinate al gambo, bianche o biancastre, talvolta gialle; gambo solitamente carnoso e sodo a volte con anello ma SEMPRE PRIVO DI VOLVA. Terricolo.

 

Tricholoma scalpturatum

post-115-1116935475.jpg

Link to post
Share on other sites
  • Replies 63
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

GENERE ARMILLARIA

 

Funghi a cappello sovente ricoperto da ciuffi di peli riuniti al disco; lamelle da adnate fino a subdecorrenti, biancastre; ganbo fibrosetto, generalmante con anello inguainante (ARMILLA) oppure nudo con residui cortiniformi del velo presente nei giovanissimi carpofori (A. tabescens ). LIGNICOLI vi fanno parte solo poche specie per lo più commestibili dopo cottura ma generalmente TOSSICHE da crude o mal cotte.

 

Armillaria mellea

post-115-1116935634.jpg

Link to post
Share on other sites

GENERE CLITOCYBE

 

Funghi più o meno carnosi, di taglia media, raramente medio - grande, generalmente di consistenza piuttosto elastica, a cappello spesso depresso almeno a maturità, igrofano; lamelle da adnate fino a molto decorrenti, bianche o pallide; gambo fibrosetto, di norma centrale, a volte un po’ eccentrico, PRIVO DI VOLVA E DI ANELLO. Alcune specie hanno odori caratteristici. Terricoli o umicoli alcune specie sono

FORTEMENTE TOSSICHE.

 

Clitocybe gibba

post-115-1116935907.jpg

Link to post
Share on other sites

GENERE LEPISTA

 

Il genere lepista si distigue per le lamelle facilmente separabili dalla carne del cappello e può essere diviso in due sezioni:

 

sezione lepista: funghi simili alle clitocybe per le lamelle decorrenti e il portamento imbutiforme..

 

sezione rhodopaxillus: ragruppa i funghi tricolomoidi che hanno lamelle smarginato - uncinate.

 

Lepista inversa

post-115-1116936188.jpg

Link to post
Share on other sites

GENERE MELANOLEUCA

 

Funghi carnosi, di taglia da piccola a media, più ramente medio-grande, asciutti; cappello disteso con ampio umbone ottuso, lamelle smarginato-adnate piuttosto fitte, generalmente bianche, raramente crema-rosato; gambo molto slanciato di norma assai più lungo del diametro del cappello, raramente più corto.

 

Melanoleuca verrucipes ( specie poco comune )

post-115-1116936285.jpg

Link to post
Share on other sites

GENERE LYOPHYLLUM

 

Genere che ragruppa specie morfologicamente diverse alcune ricordano i tricholoma (lyophyllum e calocybe) ma in parecchi si osserva che le lamelle anneriscono se sottoposte a sfregamento e la carne è più elastica quasi cartilaginea; altri, di taglia più piccola possono essere scambiati con alcune Collybia, ma hanno in genere lamelle grigiognole.

 

Lyophyllum connatum

post-115-1116936641.jpg

Link to post
Share on other sites

FAMIGLIA LACCARIACEAE

 

GENERE LACCARIA

 

Funghi omogenei, asciutti, non reviviscenti, da scarsamente carnosi a submembranacei, di taglia piccola o media, a cappello presto disteso-ombellicato, lamelle larghe, spesse e, di colore rosato o lillacino, gambo fibroso-tenace. privo di residui di velo. Terricoli o umicoli.

 

Laccarla laccata

post-115-1116945323.jpg

Link to post
Share on other sites

FAMIGLIA PLEUROTACEAE

 

Funghi omogenei, più o meno reviviscenti; le lamelle sono da ampiamente adnate a lungamente decorrenti; gambo da eccentrico a laterale o assente, carnoso o carnoso-coriaceo. Spore liscie bianche o lilla-grigiognolo pallido in massa. Generalmente lignicoli ma alcune specie sono terricole.

 

GENERE PLEUROTUS

 

Funghi a carne tenera o più o meno elastica (le specie più coriacee le troviamo nei generi panus e lentinus), sovente mensoliformi o imbutiformi, a lamelle generalmente lungamente decorrenti, bianche o giallastre; gambo eccentrico, laterale o assente, eccezionalmente con anello. La maggior parte dei pleurotus è lignicola.

 

Pleurotus ostreatus (foto di Salentino)

post-115-1116945375.jpg

Edited by cos
Link to post
Share on other sites

GENERE LEPIOTA

 

Funghi più o meno carnosi di taglia da piccola a molto grande; cappello munito di umbone più o meno ottuso, generalmente a rivestimento squamoso tranne al disco ove rimane integro; lamelle assai fitte, libere, di norma bianche o a colorazioni pallide; gambo piuttosto slanciato, generalmente più lungo del diametro del cappello, provvisto di anello spesso scorrevole, da liscio a escoriato a cotonoso-fioccoso, talvolta con base bulbosa. Carne soffice nel cappello, piuttosto fibrosa nel gambo, odore e sapore raramente distintivi. Spore bianche o pallide. Le specie di piccola taglia sono tutte TOSSICHE o VELENOSE MORTALI.

 

Macrolepiota rachodes

post-115-1116945779.jpg

Link to post
Share on other sites

GENERE COLLYBIA

 

Funghi di taglia da piccola a mediogrande, da submembranacei a poco carnosi, non reviviscenti, cappello liscio e glabro, di norma non striato; lamelle con inserzione assai varia, generalmente sottili e fitte o molto fitte, eccezionalmente spesse e spaziate; gambo cartilagineo, piuttosto tenace, nelle specie più grandi fibroso-subcorticato, senza residui dei veli. Talune specie hanno odori molto sgradevoli. Umicoli, lignicoli o fungicoli

 

Collybia maculata

post-115-1116946464.jpg

Link to post
Share on other sites

GENERE MICENA

Funghi di piccola taglia, raramente media, submembranacei, non reviviscenti; cappello generalmente campanulato, più raramente emisferico o ombellicato, di norma striato almeno per traspa-renza con tempo umido, talvolta glutinoso; lamelle per lo più rotondato-sublibere, ma in alcune specie nettamente decorrenti, sottili, talora solo pliciformi; gambo sottile e slanciato talora secernente lattice alla frattura, privo di residuidei veli, in alcuni casi glutinoso.

 

Mycena pura

post-115-1116946645.jpg

Link to post
Share on other sites

FAMIGLIA AMANITACEAE

 

Funghi eterogenei, carnosi, putrescibili, di taglia da media a grande; lamelle fitte, da libere a sublibere; gambo centrale, carnoso, sempre dotato di residui dei veli . terricoli, micorrizici.

 

 

GENERE AMANITA

 

Oltre ai caratteri della famiglia possiamo aggiungere: cappello convesso sino a disteso, sovente adornato da placche o verruche (resti del velo generale), non di rado con orlo striato; gambo sempre munito di volva a sacco più o meno inguainante o pustolosa-verrucosa. Le specie prive di anello sono riunite nel sottogenere amanitopsis, quelle prive di volva, a cappello non oenamentato e viscoso, almeno a tempo umido, sono invece collocate nel genere limacella. Terricoli, forse tutti micorrizici. Si conoscono tre specie SICURAMENTE MORTALI.

 

Amanita pantherina

post-115-1116946732.jpg

Edited by cos
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use (privacy).