Jump to content

Recommended Posts

Il Carrubo

 

Ceratonia siliqua

 

E’ un albero sempreverde spesso incontrato nelle nostre vacanze nei paesi e nelle isole del mediterraneo. E’ una pianta che può essere molto longeva (anche 500 anni).

Ho letto che in Puglia dalle parti di Gallipoli dovrebbe esserci un “patriarca” esemplare plurisecolare tra gli uliveti della masseria Pacciana…..

Albero molto bello piacevole da vedersi specie se con i frutti sui rami.

Tra i primi incontri che abbiamo avuto quello presso l’oasi dello zingaro in Sicilia…durante la nostra passeggiata in quel luogo fummo presi da un vuoto di stomaco…non avevamo niente di edibile….i baccelli di un generoso albero di carrubo incontrato durante il tragitto allietò e ristorò i nostri stomaci lasciandoci un gustoso sapore molto simile al cioccolato.

Anche nelle isole Baleari incontrammo agricoltori intenti alla raccolta dei baccelli del carrubo….c’erano numerose coltivazioni.

Ed anche quest’anno a “Samos”, bellissima isola della Grecia, abbiamo incontrato questa meravigliosa pianta.

post-845-0-63237400-1346087703.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il carrubo era molto coltivato nel sud Italia specie in Sicilia

Attualmente in provincia di Ragusa ci sono alcune coltivazioni

E' una pianta interessante che andrebbe valorizzata

Il carrubo non sopporta il freddo specie sotto gli 0° , predilige climi aridi e sole.

Il tronco è robusto ; molto caratteristici sono i frutti simili ai baccelli dei fagioli.

 

Questi in vari stadi di maturazione

0

post-845-0-01806800-1346087825.jpg

Edited by pandino & pandina

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il carrubo non sopporta il freddo specie sotto gli 0° , predilige climi aridi e sole.

Il tronco è robusto ; molto caratteristici sono i frutti simili ai baccelli dei fagioli.

 

Questi in vari stadi di maturazione

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questi frutti riuniti solitamente a grappoli , dapprima di colore chiaro, assumono via via durante la maturazione un colore più scuro .

post-845-0-16570800-1346087950.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questi semi per il fatto che hanno un peso abbastanza costante venivano nei tempi antichi usati come unità di misura per pesare oro e preziosi…….quindi il termine “carato” deriva da questo fatto.

post-845-0-33067600-1346088133.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

A confronto il baccello del carrubo con quello di un’altra bellissima pianta la “Poinciana regia “ (non edibile)

Il baccello della poinciana proviene da Tenerife , una delle isole Canarie in Spagna

post-845-0-53168300-1346088200.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

In passato il carrubo fu usato come mezzo di sostentamento ed attualmente è usato per l’alimentazione del bestiame e per uso umano.

La polpa è nutriente , contiene molte proteine ed ha un buon sapore (assomiglia molto a quello del cioccolato), contiene molta vitamina E.

Se usata fresca la polpa è lievemente lassativa ; da secca invece è astringente.

Per questa sua proprietà l’industria farmaceutica l’ha usata e la usa tuttora come astringente nell’infanzia….e qualche volta mi capita anche di prescriverla.

Il decotto dei frutti può essere usato come emolliente nelle bronchiti.

Dai baccelli seccati viene prodotta una farina priva di glutine che è usata per chi è intollerante allo stesso.

La farina dei semi invece è usata nell’industria alimentare come ottimo addensante : specie nell’industria dei gelati ed in molte produzioni dolciarie; è anche usata nell’industria cosmetica.

post-845-0-55919100-1346088371.jpg

Edited by pandino & pandina

Share this post


Link to post
Share on other sites

Dalle parti di Ragusa in Sicilia c'è una ditta che produce cioccolata di Carrubo

e credo che deve essere deliziosa.

 

E come chicca finale, sicuramente a molti già nota, il fungo “Laetiporus sulfureus” che cresce

sul carrubo è nel sud Italia molto apprezzato….ma dal prezzo proibitivo.

Ma la foto del fungo sul Carrubo non ce l'ho.

 

Ciao a tutti

Share this post


Link to post
Share on other sites

proprio poche settimane fa non ero stato in gradi di spiegare da dove provenisse il termine carati e poi non ero andato a cercarlo... grazie!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

bella scheda, anche io sono stato a Samos ma non l'ho visto, forse ero troppo concentrato sul mare.

 

Giovanni

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come sempre è un vero piacere seguire i vostri reportages spesso impreziositi

da chicche come questa, che mi dicono quanto la vacanza per voi non è il solo

spaparanzarsi in spiaggia o raggiungere vette, ma un viaggio completo, un guardare con interesse,

un capire le diversità, un cogliere le opportunità per accrescere la nostra conoscienza,

perchè avete la saggezza di chi sà di non sapere mai abbastanza.

 

Grazie Patrizia, grazie Andrea, per il tempo che ci dedicate, non per ostentare chissà che,

ma renderci partecipi della vostra sconfinata curiosità culturale! :friends:

 

 

 

PS: non ne sono certo perchè gli anni passati sono troppi :tongue:

ma mi pare di ricordare che anche quì da noi ci fossero queste piante

e i loro frutti venivano dati in pasto agli animali, ma in alcuni casi,

vista la povertà, alcune famiglie ne facevano uso alimentare e....nell'ignoranza di quel tempo,

venivano spesso prese in giro, additate come se l'essere poveri e mangiare le carrube

fosse chissà quale colpa!!!

Chiederò ai miei vecchi, forse mi sapranno dire di più! :yes3:

Edited by patrizio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tanti anni fa anche qui da me il "caldi o'bej" (il venditore di castagne) ne aveva sul suo banchetto, le mangiavano anche noi ragazzi, non credo però di averne mai viste di queste piante nei dintorni, aspettiamo il nonno Patty, magari al sud (da lui) :lmao: crescevano ciao :friends:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come al solito sei un pungolo per risvegliare la mia curiosità. Molto interessante la storia del carato su wikipedia .

 

Grazie Andrea .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

APasseggionelBosco ODV

L'Associazione APB

Contatti: Soci - Forum - PEC

×
×
  • Create New...