Jump to content

Buongiorno abbiamo aggiornato il forum, esplorate e abbiate pazienza :D

 

 

tabaz

Members
  • Content Count

    25
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

About tabaz

  • Rank
    Vescia
  1. Grazie mille!!! Mi metterò in contatto con il comune!!! Ciao.
  2. Ciao a tutti. A metà agosto mi troverò qualche giorno in Val Badia. Qualcuno mi sa indicare dove rivolgermi e prezzi per ottenere il permesso di raccolta funghi? Grazie a tutti anticipatamente. Stefano.
  3. Assolutamente Biscia dal collare. Ne ho incontrate qua e là, ma purtroppo ce ne sono sempre meno... Bella e soprattutto INNOCUA per l'uomo... Poverina... Bye. Stefano.
  4. Ciao a tutti. Visto che il mio lavoro ed il matrimonio da organizzare non mi permettono di andare a funghi con una certa frequenza, vi faccio vedere che strana melanzana ha prodotto l'orticello di casa... La forma è quantomeno... ehm... bizzarra, però di gusto, vi assicuro, sempre apprezzato!!! Basi a tutti!
  5. Io penso di essere stato frainteso... Forse non mi sono spiegato bene. Sono un chimico ed ovviamente non posso pensare altro che quando una sostanza è tossica sia indiscutibile! Quello che intendevo dire nel mio intervento è semplicemente questo: chi decide di perseverare nel consumare funghi anche quando ne è stata riconosciuta una tossicità (di certo più blanda rispetto ad altre specie molto più famose per questo) o un sospetto di tossicità, almeno lo faccia con moderazione per limitare "i danni". Poi sono più che d'accordo con tutti voi che l'informazione da divulgare deve essere univoca e chiara. Certo che se la gente non vuol capire... non si può mica metterli in galera... Cavolacci loro. "Uomo avvisato, mezzo salvato" si dice, no? Saluti a tutti.
  6. In realtà si, devo dire che sono curioso di sentire che gusto abbia... Anche perché effettivamente in tutte le guide è riportata come un buon commestibile. Sul fatto che sia una A. strobiliformis sono più che certo, e lo è stato anche il micologo della ASL quando gliel'ho fatta vedere il giorno dopo. L'unica cosa che un po' mi fa desistere è il fatto che è un fungo poco consumato e che quindi non possa fare qualche reazione allergica in soggetti sensibili. Credo per sicurezza che desisterò... vincendo la curiosità. In fin dei conti già quest'inverno mi sono tolto la curiosità di assaggiare una montagna di flammulina velutipes, che conosco da anni ma non avevo mai provato prima. Rimarrò fedele alle specie che raccolgo e consumo da piuù di vent'anni... Ciao a tutti.
  7. Sono in linea di massima d'accordo con Pino, anche se ritengo che ogni individuo possa avere delle intolleranze "tipiche" a determinate sostanze, che altri invece non hanno. Inoltre è risaputa la capacità dell'organismo di adattarsi ad eventuali agenti introdotti "abitualmente", rendendoli per lui praticamente innocui. E' chiaro che quando in un fungo viene riscontrata una sostanza tossica, diventa per definizione tossico lui stesso; comunque tra bianco e nero esiste sempre una scala di grigi e credo che per i funghi consumati da sempre, possa essere consigliabile una buona e sensata moderazione nelle quantità. Ciao! Stefano.
  8. Ciao, finora non sono mai stato sul Montello (provincia di Treviso) a cercare funghi, anche se molti mi dicono che è una "bella miniera". Qualcuno mi sa dire se oltre al normale tesserino regionale serve qualche altro permesso per raccogliere in quella zona? Grazie a tutti!!!! Stefano.
  9. Effettivamente un po' di incertezza nel consumare la strobiliformis ce l'ho... Beh... ci penserò su! Mi sorprende invece quanto mi dice Ennio sul tigrinus... Nelle due guide di riferimento che consulto di solito è indicata come specie non commestibile (comunque non tossica). A questo punto farò un bel approfondimento, perché dove li ho visti ce n'erano parecchi e può essere interessante per la prossima uscita. Grazie per l'info! Stefano.
  10. Le intossicazioni in aumento da armillaria mellea anche dopo prolungata cottura potrebbe derivare da un crescente inquinamento ambientale, che nei funghi viene accumulato ed adsorbito in maniera ben superiore ad altri organismi viventi. Inoltre vorrei segnalare che elementi radioattivi eventualmente presenti nei funghi non vengono minimamente intaccati dalla cottura, quindi non è sicuramente il metodo "scacciapensieri". E' importante anche considerare che gli organismi e le specie di esseri viventi (quindi anche i funghi) sono in continua evoluzione e potrebbero nascere caratteri nuovi in specie che si credevano perfettamente conosciute. Tali evoluzioni non apparirebbero di certo da un giorno all'altro, ma un graduale e progressivo aumento potrebbe esserne un segnale. Ritengo appropriata prudenza e moderazione nel consumare tutti i tipi di funghi. Stefano.
  11. ALTRO CHE BARACCA!!!!! QUELLO E' UN FORZIERE D'ORO!!!! BUON APPETITO A TUTTI VOI...
  12. OK... allora quando l'avrò assaggiata vi darò le mie impressioni. Scusa l'irruenza, ma c'è sempre un minimo di "suspance" quando si mangia un fungo nuovo e poco frequente per la prima volta... Comunque sulla determinazione sono direi più che certo (confermata anche dall'ufficio igiene della ASL), quandi vado tranquillo! Bye. Stefano.
  13. Intanto l'ho sbollentata... da sola è troppo piccola per fare un pasto, ma siccome ne sta crescendo un'altra piccolina lì vicino, pensavo di unirle per poi provare ad assaggiarle. Perché mi fai questa domanda? Ho letto un po' dappertutto che tolta la cuticola è un buon commestibile.
  14. Ho fotografato anche questo bellissimo esemplare su un ceppo di platano... Purtroppo non sono ancora riuscito a determinare con precisione di che cosa si tratta... Mi aiutate?
  15. ...Proseguiamo con un bel gruppo di LENTINUS TIGRINUS, questi purtroppo non commestibili...

APasseggionelBosco ODV

L'Associazione APB

Contatti: Soci - Forum - PEC

×
×
  • Create New...