Vai al contenuto



Foto

Funghi di pineta


  • Per cortesia connettiti per rispondere
16 risposte a questa discussione

#1 rossano

rossano

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6041 messaggi
  • Location:Treia MC

Inviato 06 gennaio 2008 - 16:16

BUON ANNO A TUTTI GLI AMICI DI A.P.B.

Sperando di far cosa gradita a tanti Soci ed Utenti A.P.B. che mi seguono con simpatia ed assiduità, riprendo la mia rassegna con il 6^ appuntamento. Come al solito pochi per volta per permettere a tutti di assimilare le nozioni sui funghi che andremo ad incontrare nelle nostre meravigliose passeggiate nel bosco.

Comincio con un fungo molto ricercato e abbastanza comune

Macrolepiota procera – (Scop. : Fr.) Sing.


Cappello:
10 – 35/40 cm. prima sferico ( a forma di mazza di tamburo dalla quale assume uno dei suoi nomi volgari), ovoidale, poi emisferico, infine appianato, con evidente umbone ottuso, ricoperto da scaglie nocciola, bruno-rossastre, disposte in forma radiale, più fitte verso il centro e via, via diradanti verso il margine eccedente e frangiato. La superficie è biancastra, nocciola, sericea, fibrillosa.
Lamelle:
fitte, alte, ventricose, libere, bianche-biancastre con riflessi rosacei, leggermente imbrunenti al tocco
Anello:
di notevole dimensione, doppio, mobile e persistente, lacerato al margine dove è di colore biancastro, bruno-brunastro nella superficie della pagina inferiore.
Gambo:
10 – 35/40 x 1 – 2,5 cm. slanciato, dritto, bulboso al piede, fibroso, duro, poi cavo, di colore bianco-biancastro e liscio o quasi liscio nella parte superiore e con un’evidente zebratura bruna nella parte sottostante l’anello
Carne:
bianca, al taglio vira leggermente al rosa, soffice, fragile nel cappello, fibrosa e dura nel gambo, odore tenue fungino e sapore grato come di nocciola
Habitat:
dall’estate ad autunno inoltrato, solitario o gregario in gruppi o file, in boschi sia di conifere che di latifoglie e in special modo nelle radure e nei prati
Commestibilità:
ottimo commestibile previa adeguata cottura. Delizioso impanato e fritto in abbondante, bollente olio di semi. Da scartare i gambi fortemente fibrosi.

Considerata la sua tossicità da crudo, si sconsiglia di cucinarlo su piastra o griglia perché queste tecniche potrebbero non garantire la completa ed omogenea cottura delle parti interne della carne.

Allega Immagine(i)

  • macrolepiota.jpg

Messaggio modificato da rossano, 06 gennaio 2008 - 16:18


#2 rossano

rossano

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6041 messaggi
  • Location:Treia MC

Inviato 06 gennaio 2008 - 16:28

Per secondo uno degli ultimi funghi che si possono incontrare in pineta, lo si trova anche ad inverno inoltrato se le temperature non scendono troppo dando origine a gelate e l'ambiente è particolarmente umido


Hydnum albidum – Peck

Cappello:
4 – 10 cm. prima irregolarmente convesso, poi appianato, margine sottile, sinuoso, involuto poi disteso, superficie opaca, feltrata, cuticola non separabile, colore bianco candido poi giallo pallido-giallastro negli esemplari adulti
Imenoforo:
Aculei molto fitti, leggermente decorrenti sul gambo, bianchi, lunghi, grossi e giallastri a maturità
Gambo:
3 – 5 x 2,5 – 4 cm. corto, cilindrico, centrale o eccentrico, leggermente svasato in alto, concolore al cappello ed ugualmente ingiallente alla manipolazione
Carne:
bianca, leggermente giallastra alla base del gambo, soda, fragile, odore, fruttato, sapore grato, dolce con retrogusto moderatamente amarognolo
Habitat:
gregario a gruppi o file, dall’ autunno ad inizio inverno, nelle zone umide e muscose di boschi di aghifoglie (specialmente Pinus) e anche misti, con preferenza per terreni calcarei.
Commestibilità:
buon commestibile, soprattutto nei misti. Ottimo per le preparazioni sott’olio per l’eccellente consistenza delle sue carni.

Allega Immagine(i)

  • Hydnum_albidum.jpg


#3 rossano

rossano

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6041 messaggi
  • Location:Treia MC

Inviato 06 gennaio 2008 - 16:35

Ancora un'immagine di Hydnum albidum dalla quale si può apprezzare la fruttificazione gregaria dei funghi quasi completamente coperti da aghi e foglie

Allega Immagine(i)

  • P1010024_1.jpg


#4 rossano

rossano

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6041 messaggi
  • Location:Treia MC

Inviato 06 gennaio 2008 - 16:42

per terzo un funghetto molto spesso snobbato dai cercatori ma molto bello per i suoi colori tenui e delicati


Clitocybe gibba – (Pers. : Fr.) Kummel

Cappello:
4 - 8 cm, inizialmente convesso, ma molto presto depresso ed infine imbutiforme, a volte con un piccolo umbone al centro della depressione; elastico, cuticola di color beige-nocciola, molto chiaro se asciutto; margine sottile, inizialmente involuto poi irregolare e sinuoso.
Lamelle:
bianche, fitte, strette, lungamente decorrenti sul gambo
Gambo:
3 – 6 x 0,5 -1 cm. cilindrico, tenace, fibroso, leggermente ingrossato alla base dove si può apprezzare una zona biancastra feltrata, Normalmente dopo l’estrazione conserva parte del substrato inglobato dal micelio
Carne:
Bianca, elastica, tenace, fibrosa nel gambo, odore e sapore gradevoli, come di mandorle amare.
Habitat:
gregario in piccoli gruppi, dalla primavera all’autunno in tutti i boschi ma prevalentemente sotto conifere
Commestibilità:
commestibile. Da scartare i gambi per la loro fibrosità. Spesso sottovalutato per la sua piccola taglia è molto apprezzabile nei misti ai quali conferisce aromi e profumi decisamente gradevoli.
Nei, misti, considerata la tenacità delle sue carni, è consigliabile far cuocere la C. gibba per qualche minuto prima di aggiungere altri funghi con carni più delicate e tenere.

Con tempo asciutto la Clitocybe gibba può presentare tonalità del cappello molto chiare, per questo motivo se ne sconsiglia la raccolta a cercatori inesperti. La non frequente ma possibile confusione con le C. bianche (C. cerussata, C. dealbata ecc.) è molto pericolosa perché la loro ingestione provoca una sindrome muscarinica.

Allega Immagine(i)

  • Clitocybe_gibba_1.jpg


#5 rossano

rossano

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6041 messaggi
  • Location:Treia MC

Inviato 06 gennaio 2008 - 16:50

Ultimo fungo di questa puntata la finferla. In quest'annata non troppo esaltante anche lei si è fatta desiderare e non poco. Pazienza andrà meglio quest'anno.


Cantharellus lutescens (Pers. : Fr.) Fries
[ = Cantharellus aurora (Batsch) Kuyper ]


Cappello:
1,5 – 5/6 cm. convesso, ombelicato, poi appianato, infine imbutiforme, margine sottile, crespo, prima ricurvo, revoluto e sinuoso a maturità, superficie fibrillosa, squamulosa, di colore bruno, bruno-aranciato
Imenoforo:
liscio o quasi liscio negli esemplari giovani, poi con venucole, sinuose, basse, forcate o ramificate, lungamente decorrenti sul gambo, rosa carnicino, giallo-grigiastro, giallo-arancio chiaro.
Gambo:
4 – 7 x 0,6 – 1,2 cm. irregolare, normalmente dilatato all’apice e via, via attenuato, frequentemente ricurvo, cavo, glabro, poco carnoso, color arancio, arancio vivo, con tonalità più pallide alla base
Carne:
Esigua, delicata, tenace, elastica, moderatamente fibrosa, odore tenue, fruttato, sapore dolce, gradevole
Habitat:
in gruppi numerosi, dall’estate ad autunno inoltrato e anche fino all’inverno nelle zone con clima mite, in boschi sia di conifere che di latifoglie, con preferenza per le zone umide e muscose, molto diffuso e abbondante nelle zone di crescita.
Commestibilità:
ottimo commestibile

Allega Immagine(i)

  • Cntharellus_lutescens_2.jpg


#6 rossano

rossano

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6041 messaggi
  • Location:Treia MC

Inviato 06 gennaio 2008 - 16:54

Un caro saluto a tutti dalla mia pineta, dove, nelle belle giornate di sole, posso ammirare queste straordinarie bellezze della natura.

:russian: Rossano

Allega Immagine(i)

  • Conero_1.jpg
  • Sibillini_1.jpg


#7 Peppe

Peppe

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11369 messaggi
  • Location:Lazio

Inviato 06 gennaio 2008 - 17:01

anno nuovo
nuovi funghetti rossano............. :tongue:

speriamo il tutto sia beneaugurante x il 2008 che ha il duro compito di recuperare le lacune del 2007 :bye1:

e che dire delle vedute di cui godi.....se non sbaglio quello e'il Conero e a destra Porto Recanati vero??? :russian:

:yahoo: :drunk: a presto

Messaggio modificato da peppe, 06 gennaio 2008 - 17:02


#8 dumbokid

dumbokid

    Consigliere APB

  • Consiglio Direttivo 2017
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23096 messaggi
  • Location:Bologna
  • Interests:Subacquea
    Passeggiare per i boschi con gli Amici
    Contatto umano con gli altri in varie modalità

Inviato 06 gennaio 2008 - 17:19

:russian: :tongue:

Grazie Rossano,

Ancora una volta...e oggi con anche la Mazza da Tamburo,che oltre che essere Buonissima...mi ricorda la mia Giovinezza..

Un :yahoo: one a te e Maurizia..

Giuliano

#9 Peo

Peo

    Gran fungaiolo

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3015 messaggi

Inviato 06 gennaio 2008 - 20:21

Partecipo molto volentieri al prosieguo delle tue schede sui funghi di pineta :yahoo:

Visitando di rado le pinete, conoscere gli abitanti di questo habitat attraverso le tue immagini mi è molto utile; pensa, proprio oggi avrei avuto la possibilità di fare un giretto esplorativo in una pineta appenninica (35cm di neve hanno determinato l'uso del condizionale passato :russian: ).

In attesa della 7^puntata ti saluto di cuore Rossano!

Paolo :tongue:

#10 Guest_Gessetto_*

Guest_Gessetto_*
  • Guests

Inviato 06 gennaio 2008 - 21:08

Seguo con piacere le tue rassegne. :scratch_one-s_head:
sempre piu' belle e interessanti. :cc_surrender:

Luciano :scratch_one-s_head:

#11 Sardus

Sardus

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6118 messaggi
  • Location:Oristano

Inviato 07 gennaio 2008 - 01:17

grazie Rossano sempre molto interessanti le tue rassegne :scratch_one-s_head: :scratch_one-s_head:

:cc_surrender: ignazio

#12 bibbo

bibbo

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10945 messaggi

Inviato 07 gennaio 2008 - 10:04

E come si dice caro Rossano :friends: ......non si finisce mai d'imparare..... :nono:

e visto che qualche piccola lacuna :bye1: nel campo fungino io ce l'hò....... :biggrin:

le tue schede :lmao: sono graditissime......... :ok:

in attesa che arrivi maggio per una passeggiata insieme........ :friends:

attendo la prossima puntata........ :friends:



ciaooooo :bye1:

Stefano

#13 patrizio

patrizio

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 10042 messaggi
  • Location:pavia

Inviato 07 gennaio 2008 - 10:56

Rossano,
per l'impegno e per il cuore che ci metti in queste tue rassegne,
meriteresti ben altri riconoscimenti,io...al momento,posso solo dirti Grazie e...
abbracciarti forte forte!! :friends: :friends:

#14 pedro

pedro

    Gran fungaiolo

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4990 messaggi
  • Location:Porretta Terme (BO)

Inviato 07 gennaio 2008 - 11:46

ciao Rossano,
veramente belle le tue carrellate sui funghi di pineta: chissà se il 2008 sarà l'anno di una uscita :friends: insieme?

:friends: pedro

#15 carletto

carletto

    Socio Fondatore

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 14827 messaggi
  • Location:Lucca

Inviato 08 gennaio 2008 - 07:57

Complimenti a Rossano per questa rassegna interessante e istruttiva.
Un salutone e un abbraccio virtuale dal momento che non l'ho potuto fare per il pranzo di Natale per cause di forza maggiore che tutti sappiamo. :biggrin: