Vai al contenuto



Foto

Soli Chiodini


  • Per cortesia connettiti per rispondere
33 risposte a questa discussione

#31 Ennio

Ennio

    L'Incredibile

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8931 messaggi
  • Location:Macerata
  • Interests:Funghi, in modo speciale il Genere Agaricus
    Montagna, in particolare Monti Sibillini

Inviato 08 novembre 2016 - 23:30

Ciao a tutti,

il chiodino indubbiamente è un fungo molto apprezzato e consumato al nord, meno al centro e ancor meno al sud, per tutti comunque valgono alcuni suggerimenti:

 

1) Raccogliere solo esemplari piccoli e non dopo che abbiano subito le gelate.

2) Scartare i gambi in quanto troppo fibrosi e legnosi.

3) Buttare i funghi da cuocere dentro una pentola con abbondante acqua che già bolle, lasciarli qualche minuto e poi scolarli molto bene, proseguire poi la cottura trifolati o altra maniera (secondo i gusti), questa operazione chiamata "bianchitura" fa si che la maggior parte delle sostanze viscide e tossiche dei funghi vengano cedute all'acqua bollente.

4) Non congelare i funghi crudi in quanto il congelamento "fissa" le sostanze tossiche e vischiose che non verranno eliminate con la cottura. 

5) Prestate attenzione perché a volte assieme ai chiodini sulla stessa pianta possono crescere anche funghi velenosi (vedi Galerina marginata, ecc.) per cui controllate bene ogni esemplare.

6) Le differenze di colore dei cappelli sono dovute alle varie essenze arboree di cui il micelio si nutre e possono andare dal marrone molto scuro fino al giallo chiaro o verdino.

6) Tutte le leggi regionali sulla raccolta funghi non pongono limiti di peso per questa specie.

un salutone,

Ennio.


Messaggio modificato da Ennio, 08 novembre 2016 - 23:36

  • Gibbo, muflone e ALDO piace questo

#32 ALDO

ALDO

    Consigliere APB

  • Consiglio Direttivo 2017
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9942 messaggi
  • Interests:Escursioni in montagna Boschi e Funghi

Inviato 09 novembre 2016 - 22:32

Non è un fungo che apprezzo ma capisco che i gusti sono gusti

 

Ti capisco,........ ma il bello non è il solo mangiarli i funghi,

ti garantisco che è una gran soddisfazione scoprire certi ceppi e

poi quando son di noce credimi è uno spettacolo 

 

                       Ciao   :bye1:   :friends:



#33 ALDO

ALDO

    Consigliere APB

  • Consiglio Direttivo 2017
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9942 messaggi
  • Interests:Escursioni in montagna Boschi e Funghi

Inviato 09 novembre 2016 - 22:34

 

:1a:

 

Mi viene in mente che ....ant'anni fa mia madre prima gli fece fare l'acqua ben bene, poi li impanò usando anche farina di mais, quella per la polenta... in quel modo il viscido sparì e li trovai anche buoni 

 

 

Verissimo @risulon  impannati e croccanti contrariamente

a quello che si dice son pure meglio delle mazze di tamburo

 

                               :bye1:



#34 ALDO

ALDO

    Consigliere APB

  • Consiglio Direttivo 2017
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9942 messaggi
  • Interests:Escursioni in montagna Boschi e Funghi

Inviato 09 novembre 2016 - 22:40

Ciao a tutti,

il chiodino indubbiamente è un fungo molto apprezzato e consumato al nord, meno al centro e ancor meno al sud, per tutti comunque valgono alcuni suggerimenti:

 

1) Raccogliere solo esemplari piccoli e non dopo che abbiano subito le gelate.

2) Scartare i gambi in quanto troppo fibrosi e legnosi.

3) Buttare i funghi da cuocere dentro una pentola con abbondante acqua che già bolle, lasciarli qualche minuto e poi scolarli molto bene, proseguire poi la cottura trifolati o altra maniera (secondo i gusti), questa operazione chiamata "bianchitura" fa si che la maggior parte delle sostanze viscide e tossiche dei funghi vengano cedute all'acqua bollente.

4) Non congelare i funghi crudi in quanto il congelamento "fissa" le sostanze tossiche e vischiose che non verranno eliminate con la cottura. 

5) Prestate attenzione perché a volte assieme ai chiodini sulla stessa pianta possono crescere anche funghi velenosi (vedi Galerina marginata, ecc.) per cui controllate bene ogni esemplare.

6) Le differenze di colore dei cappelli sono dovute alle varie essenze arboree di cui il micelio si nutre e possono andare dal marrone molto scuro fino al giallo chiaro o verdino.

6) Tutte le leggi regionali sulla raccolta funghi non pongono limiti di peso per questa specie.

un salutone,

Ennio.

 

Concordo in tutto @Ennio in effetti se vedi quel che ho risposto

al @Vichingo  ( Tengo solo la testa e pochi centimetri di gambo )

 

Quello di cui non ero a conoscenza era il  tuo punto 6, i limiti del peso

 

grazie di tutto e un abbraccio

 

                                                        :bye1:   :friends: