Vai al contenuto


Ultime novità nel forum

Immagine inserita


Foto

Intossicazione orellanica in USA


  • Per cortesia connettiti per rispondere
9 risposte a questa discussione

#1 peter

peter

    Gran fungaiolo

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2803 messaggi
  • Location:Verona

Inviato 04 novembre 2010 - 22:10

E' stato recentemente segnalato (Clin Toxicol (Phila). 2010 Jul;48(6):545-9) un caso di insufficienza renale cronica da un fungo solo recentemente identificato negli USA e denominato Cortinarius orellanosus, simile al "nostro" Cortinarius orellanus ma diverso sul piano di alcune caratteristiche genetiche.
Un riassunto dell'articolo in questione è qui sotto riportato.
Tra gli autori dello studio vi sono i più importanti micologi e tossicologi americani.

Ingestion of a newly described North American mushroom species from Michigan resulting in chronic renal failure: Cortinarius orellanosus.

Judge BS, Ammirati JF, Lincoff GH, Trestrail JH 3rd, Matheny PB.
Abstract
BACKGROUND: Some mushrooms in the genus Cortinarius are well known to cause acute and chronic renal failure. Until now, there have been no confirmed cases of renal failure due to the ingestion of a Cortinarius mushroom in North America. We describe a case of a woman who ingested mushrooms found under an oak tree in western Michigan and developed chronic renal failure.
The authors describe the development of chronic renal failure in a 53-year-old woman who ingested mushrooms she had picked herself under an oak tree in western Michigan. At three days after ingestion she developed gastrointestinal symptoms, and at nine days stopped producing urine. Serum creatinine was 18.3 mg/dL, and she was admitted to hospital for hemodialysis.
The clinical features of this case are typical of orellanine poisoning: a latent period of several days between ingestion and the onset of gastrointestinal symptoms, then progression of decreased urine output leading to anuria over a number of days. The renal failure can be persistent — one year after presentation, the patient described here was still on peritoneal dialysis.
CONCLUSION: The mushrooms ingested by the patient were confirmed to be a new species of Cortinarius closely related to C. orellanus. We introduce a newly described North American species, Cortinarius orellanosus, capable of causing renal failure after ingestion.

La sindrome tossica con il C. orellanosus è sovrapponibile a quella determinata dal nostro Cortinarius orellanus o dal Cortinarius speciosissimus.
L'articolo originale può essere reperito in Internet all'indirizzo: http://informahealth...h/full?tokenKey

Piero



#2 Piciacchiu

Piciacchiu

    Gran fungaiolo

  • Soci APB Andati Avanti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2912 messaggi
  • Location:Roma-Campotosto (AQ)

Inviato 05 novembre 2010 - 06:26

Ogni volta che leggo di avvelenamenti da cortinario (orellanus o speciosissimus che sia) mi trovo a domandarmi come sia possibile raccogliere e mangiare un fungo cosi' repellente gia' alla vista.

E' come se uno si avvelenasse con I gasteromiceti: ma come ti salta in mente di raccogliere una schifezza simile?

A quanto si legge nell'articolo, l'avvelenamento da cortinario determina un'insufficienza renale cronica, quindi e' qualcosa che ti segna per tutta la vita.

Fortuna che da noi son molto rari, se no qualche fenomeno capace di raccoglierli e mangiarseli si trovava pure qua...

#3 Illecippo™

Illecippo™

    oltre l'incredibile

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 17074 messaggi
  • Location:Genova Certosa (GE)

Inviato 05 novembre 2010 - 10:48

La genetica dice diverso su alcuni marcatori Piero,
ma pare essere... identico al nostro, però cresce sotto conifera.

#4 didò

didò

    Socio Fondatore

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 9164 messaggi
  • Location:Legnago (Verona)

Inviato 05 novembre 2010 - 11:33

Interessante segnalazione Maestro...
Un terzo "fetente" cortinario dunque snoozer_06.gif
Interessante notizia, simile all'orellanus ma nasce sotto conifere...


#5 peter

peter

    Gran fungaiolo

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2803 messaggi
  • Location:Verona

Inviato 05 novembre 2010 - 17:59

CITAZIONE (Piciacchiu @ Nov 5 2010, 07:26 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Ogni volta che leggo di avvelenamenti da cortinario (orellanus o speciosissimus che sia) mi trovo a domandarmi come sia possibile raccogliere e mangiare un fungo cosi' repellente gia' alla vista.

E' come se uno si avvelenasse con I gasteromiceti: ma come ti salta in mente di raccogliere una schifezza simile?

A quanto si legge nell'articolo, l'avvelenamento da cortinario determina un'insufficienza renale cronica, quindi e' qualcosa che ti segna per tutta la vita.

Fortuna che da noi son molto rari, se no qualche fenomeno capace di raccoglierli e mangiarseli si trovava pure qua...



All'ospedale di Trento quasi ogni anno vengono ricoverati e trattati alcuni casi di intossicazione da Cortinarius orellanus o, più di frequente, da Cortinarius speciosissimus.

#6 peter

peter

    Gran fungaiolo

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2803 messaggi
  • Location:Verona

Inviato 05 novembre 2010 - 18:03

CITAZIONE (Illecippo™ @ Nov 5 2010, 11:48 AM) <{POST_SNAPBACK}>
La genetica dice diverso su alcuni marcatori Piero,
ma pare essere... identico al nostro, però cresce sotto conifera.


Nico
gli autori ammettono che morfologicamente il fungo è uguale o simile al nostro Cortinarius orellanus ma sottolineano anche che tra le due specie esistono delle diversità genetiche.

" The Bayesian summary tree of ITS data
(Fig. 3) illustrates that the Michigan Cortinarius sample clusters
with other species of the Orellani clade and occupies a
branch sister to European species of C. orellanus, from which
it is genetically distinct."
Ciao
Piero

#7 Piciacchiu

Piciacchiu

    Gran fungaiolo

  • Soci APB Andati Avanti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2912 messaggi
  • Location:Roma-Campotosto (AQ)

Inviato 05 novembre 2010 - 18:19

QUOTE (didò @ Nov 5 2010, 12:33 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Interessante segnalazione Maestro...
Un terzo "fetente" cortinario dunque snoozer_06.gif
Interessante notizia, simile all'orellanus ma nasce sotto conifere...



Veramente dalla lettura dell'articolo postato da Piero, mi era parso di capire che si parlasse di avvelenamenti da funghi raccolti sotto quercia ("oak tree").

N'agg capit' nu cazz? scratch_one-s_head.gif

#8 peter

peter

    Gran fungaiolo

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2803 messaggi
  • Location:Verona

Inviato 05 novembre 2010 - 22:17

CITAZIONE (Piciacchiu @ Nov 5 2010, 07:19 PM) <{POST_SNAPBACK}>
Veramente dalla lettura dell'articolo postato da Piero, mi era parso di capire che si parlasse di avvelenamenti da funghi raccolti sotto quercia ("oak tree").

N'agg capit' nu cazz? scratch_one-s_head.gif


Ciao
In effetti il Cortinarius orellanosus, responsabile dell'intossicazione segnalata nell'articolo, è stato trovato sotto latifoglia (sotto quercia); il Cortinarius speciosissimus si sviluppa invece sotto aghifoglia(abete rosso).
Piero


#9 Piciacchiu

Piciacchiu

    Gran fungaiolo

  • Soci APB Andati Avanti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2912 messaggi
  • Location:Roma-Campotosto (AQ)

Inviato 06 novembre 2010 - 10:55

Quindi, riassumendo:

Speciosissimus sotto conifera (abete rosso);

Orellanosus (in America) sotto latifoglia (quercia);

Orellanus in che habitat?

Grazie per le risposte, Piero!

#10 peter

peter

    Gran fungaiolo

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2803 messaggi
  • Location:Verona

Inviato 06 novembre 2010 - 20:34

CITAZIONE (Piciacchiu @ Nov 6 2010, 11:55 AM) <{POST_SNAPBACK}>
Quindi, riassumendo:

Speciosissimus sotto conifera (abete rosso);

Orellanosus (in America) sotto latifoglia (quercia);

Orellanus in che habitat?

Grazie per le risposte, Piero!


Il Cortinarius orellanus si reperisce in genere sotto latifoglia (querce, faggi, noccioli).
Ciao
Piero