Vai al contenuto


Ultime novità nel forum

Immagine inserita


Foto

Decesso da intossicazione fungina


  • Per cortesia connettiti per rispondere
15 risposte a questa discussione

#1 peter

peter

    Gran fungaiolo

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2803 messaggi
  • Location:Verona

Inviato 10 novembre 2009 - 11:29

All'indirizzo qui sotto riferito

http://www.blitzquot...-funghi-144684/

vi è la segnalazione di una intossicazione con esito letale dovuta al consumo di una lepiota sp. tossica scambiata per Marasmius orades.
Il fungo era stato raccolto nei giardini pubblici.
La scarsa conoscenza accompagnata da faciloneria può portare a drammatiche conseguenze come nel caso qui riportato.
Attenzione alle piccole lepiote: alcune hanno un alto grado di tossicità per la presenza di alfa-amanitina, sostanza altamente lesiva per le cellule epatiche.
Piero

#2 ANACLETO60'

ANACLETO60'

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6382 messaggi
  • Location:GENOVA-PRA'
  • Interests:soprattutto faggi e castagni......e , per colpa di APB , fotografare i loro frutti e tutto cio' che la natura mi regala....

Inviato 10 novembre 2009 - 11:35

All'indirizzo qui sotto riferito

http://www.blitzquot...-funghi-144684/

vi è la segnalazione di una intossicazione con esito letale dovuta al consumo di una lepiota sp. tossica scambiata per Marasmius orades.
Il fungo era stato raccolto nei giardini pubblici.
La scarsa conoscenza accompagnata da faciloneria può portare a drammatiche conseguenze come nel caso qui riportato.
Attenzione alle piccole lepiote: alcune hanno un alto grado di tossicità per la presenza di alfa-amanitina, sostanza altamente lesiva per le cellule epatiche.
Piero


Incredibile , a 67 anni.....a quella età non si dovrebbe essere impreparati.....e neppure incauti......
Non ho parole...anzi faccio un appello....se NON siete profondi conoscitori NON mangiate nessun tipo di miceto senza prima farlo vedere ad un esperto....... :biggrin:

#3 Peppe

Peppe

    L'Incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 11369 messaggi
  • Location:Lazio

Inviato 10 novembre 2009 - 11:38

Mette molta amarezza leggere notiziedel genere
sopratutto nel 2009
quando le informazioni viaggiano veloci cosi'come la cultura generale
ma si vede che ancora
per i funghi e altre cose
ci si ritiene bravi e superiori ai probabili rischi...mah

mi spiace per i familiari

#4 pietragi

pietragi

    L'Incredibile

  • Soci APB - Moderatore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 12308 messaggi
  • Location:Bologna
  • Interests:Leggere
    Passeggiare nei boschi
    Nuotare in mare
    Sport

Inviato 10 novembre 2009 - 11:39

Non ho parole, spero che questi casi aiutino a riflettere sulla pericolosità dei funghi, se non perfettamente conosciuti

Giovanni

#5 Gibbo

Gibbo

    VICE PRESIDENTE APB

  • Consiglio Direttivo 2017
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23133 messaggi
  • Location:Prato
  • Interests:.....tutto.

Inviato 10 novembre 2009 - 13:07

Sembra così difficile ed invece è così facile......
pensate a quanti "prataioli" vengono mangiati senza sapere perfettamente cosa sono,
ancora piccoli, chiusi,
pensate a quante Lepiote di piccola e media taglia tossiche o velenose ci sono,
vi assicuro di aver trovato un prato montano di Macrolepiota mastoidea con Lepiotine mischiate,
forse brunneoincarnata e sicuramente clypeolaria, e vi assicuro che basta un pò di pioggia, una di queste "lepiotine" che cresce un pò di più, basta trovarla assieme ad altre lepiote commestibili, che finiscono tranquillamente in paniere.
Insomma quello che voglio dire è che a volte è più facile di quel che si pensa. :biggrin:

#6 Romanus

Romanus

    oltre l'incredibile

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 15521 messaggi

Inviato 10 novembre 2009 - 15:46

Sarà vero , non metto in dubbio , ma non prenderei per oro colato tutto quanto riportato da chi scrive

Si tratta di un “Lepiota”, fungo che contiene la stessa sostanza velenosa rilasciata dalla temuta “Amanita” ( quale ??) ..............

L’ipotesi più probabile è che Palmitessa abbia scambiato il “Lepiota” per un “Marasmiu" (marasmiu?? ....confuso poi con una Lepiota seppur di piccola taglia) ??'


Mahh .......... :hug2:

#7 Gibbo

Gibbo

    VICE PRESIDENTE APB

  • Consiglio Direttivo 2017
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 23133 messaggi
  • Location:Prato
  • Interests:.....tutto.

Inviato 10 novembre 2009 - 16:00

Sarà vero , non metto in dubbio , ma non prenderei per oro colato tutto quanto riportato da chi scrive



Mahh .......... :contract:


....la L.brunneoincarnata che è famosa per aver mietuto diverse vittime dovrebbe dare una sindrome falloidica.
E' possibile che raccogliesse Marasmius veramente e trovandosi davanti una Lepiota l'abbia "battezzata" procera o mastoidea e se la sia pappata.
Comunque i funghi di prato vincono queste sfide 10-1 con i funghi di Bosco. :hug2:

#8 peter

peter

    Gran fungaiolo

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2803 messaggi
  • Location:Verona

Inviato 10 novembre 2009 - 19:56

....la L.brunneoincarnata che è famosa per aver mietuto diverse vittime dovrebbe dare una sindrome falloidica.
E' possibile che raccogliesse Marasmius veramente e trovandosi davanti una Lepiota l'abbia "battezzata" procera o mastoidea e se la sia pappata.
Comunque i funghi di prato vincono queste sfide 10-1 con i funghi di Bosco. :biggrin:



Ciao Giacomo
le specie di Lepiota sospettate di contenere amatossine sono ben 24 , ma solo in 16 ne è stata
dimostrata la presenza.
Esse sono: L. brunneoincarnata, L. kuehnerii, L. langei, L. ochraceofulva, L. brunneolilacea, L. felina, L. subincarnata / josserandii, L. clypeolarioides, L. fulvella, L. griseovirens, L. heimii, L. helveola, L. pseudohelveola, L. xanthophylla, L. castanea.
Il consumo di questi funghi può dar luogo ad una sindrome falloidea con gravi conseguenze per la salute dell'intossicato.
Un caro saluto.
Piero
PS: nella mia città Verona due anni fa vi è stata una gravissima intossicazione falloidinica in un bambino che aveva consumato a cena dei funghi raccolti da un parente, scambiati per gambe secche (Marasmius oreades) e che in realtà appartenevano alla specie Lepiota subincarnata.

#9 telefunghen

telefunghen

    Socio Fondatore

  • Members
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6429 messaggi
  • Location:pontecorvo (FROSINONE)

Inviato 10 novembre 2009 - 20:15

Che brutta storia, morire per un fungo mannaggia, però scambiarla per gambesecche ce ne vuole.

#10 Piciacchiu

Piciacchiu

    Gran fungaiolo

  • Soci APB Andati Avanti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2912 messaggi
  • Location:Roma-Campotosto (AQ)

Inviato 12 novembre 2009 - 14:52

Ste cappero di lepiotine al momento sono il fungo più pericoloso, per la loro facile confondibilità. Spesso capita di doverle far posare alla gente, che, chissà perchè, è convinta che nella famiglia delle "mazze" sia tutto commestibile.

Anche negli articoli di giornale, si parla sempre delle amanite e quasi mai di lepiote.

Episodi simili manifestano, una volta di più, la necessità di corso+esame su scala nazionale... :smilies90:

#11 pino

pino

    Gran fungaiolo

  • Soci APB Andati Avanti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2222 messaggi
  • Location:Padova

Inviato 12 novembre 2009 - 15:14

Pensare che con tutti i gruppi micologici che ci sono e che potrebbero fare attività di divulgazione "preventiva" le istituzioni, molto spesso, continuano a vederci solo come mangia funghi.
Senza capire che invece la nostra attività (mostre e serate) potrebbe essere un valido aiuto preventivo.

#12 Ennio

Ennio

    L'Incredibile

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 messaggi
  • Location:Macerata
  • Interests:Funghi, in modo speciale il Genere Agaricus
    Montagna, in particolare Monti Sibillini

Inviato 12 novembre 2009 - 15:20

..... e a proposito, queste due foto sono le gambesecche: Marasmius oreades, fotografati dopo pioggia recente.

Allega Immagine(i)

  • Marasmius_oreades_4.jpg

Messaggio modificato da Ennio, 12 novembre 2009 - 15:22


#13 Ennio

Ennio

    L'Incredibile

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 8878 messaggi
  • Location:Macerata
  • Interests:Funghi, in modo speciale il Genere Agaricus
    Montagna, in particolare Monti Sibillini

Inviato 12 novembre 2009 - 15:21

Marasmius oreades 2, su prato di un parco cittadino a MC, in tempo moderatamente asciutto.

Allega Immagine(i)

  • Marasmius_oreades_5.jpg

Messaggio modificato da Ennio, 12 novembre 2009 - 15:23


#14 Piciacchiu

Piciacchiu

    Gran fungaiolo

  • Soci APB Andati Avanti
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2912 messaggi
  • Location:Roma-Campotosto (AQ)

Inviato 12 novembre 2009 - 15:30

Premesso che non ha mai raccolto le "gambesecche" (pure se a Campotosto in primavera sono infestanti) francamente mi sembra davvero difficile confonderle con lepiote sia pur di piccole dimensioni... :smilies90:

#15 P@ola

P@ola

    Socio Fondatore

  • Soci APB
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3066 messaggi
  • Location:Maremmana d'adozione!

Inviato 12 novembre 2009 - 17:24

Ste cappero di lepiotine al momento sono il fungo più pericoloso, per la loro facile confondibilità. Spesso capita di doverle far posare alla gente, che, chissà perchè, è convinta che nella famiglia delle "mazze" sia tutto commestibile.



confermo, è capitato anche a me di vederle raccoglierle, la somiglianza è forte specie se non si hanno di fronte i due tipi per fare un confronto, e in ogni modo la variabilità d'altezza delle Macrolepiote giustifica in parte l'errore.